Mediacom S500 PhonePad molto lowcost – Recensione

Recensire uno smartphone di fascia bassa è sempre complicato, poichè si trovano facilmente i difetti e difficilmente i pregi. La Mediacom produce prodotti dal prezzo molto contenuto e dalla scheda tecnica molto generosa, anche se peccano di solidità costruttiva e qualitativa.
Il modello che voglio analizzare oggi si chiama S500, è l’ultimo nato della casa italo-americana e possiamo definirlo un prodotto di punta, tanto da avere anche un suo spot pubblicitario in stile Apple che sta girando sulle TV nazionali.

Come dicevamo la scheda tecnica è decisamente generosa:

Processore Quad Core Cortex A7 a 1.7Ghz

Memoria Ram 1 Gb

Memoria Interna 4Gb più slot Micro Sd fino a 32 Gb

Schermo Ips da 5 pollici con risoluzione 1280×720

Connessione 3G fino a 42Mbps, Wifi G/N, Bluetooth 4.0

Fotocamera 8 Mpixel con Flash.

Batteria da 1750 mAh

Dual Sim
Android 4.2.1 per ora senza previsione di aggiornamento.
Se ci soffermassimo ad analizzare il semplice rapporto prestazione/prezzo non esiteremmo a consigliarlo, ma siamo costretti a passare alle noti dolenti. 
La costruzione del prodotto è fatta in maniera molto superficiale, con poca cura nell’assemblaggio dei componenti, tant’è che il modello provato ha il tasto HOME centrale “ballerino”, come se non fosse stato incollato bene. Le plastiche sono molto spartane come costruzione e l’impressione nel tenerlo in mano è di un telefono sicuramente fatto a risparmio. 

Tasto Home un po “ballerino”

Per quanto riguarda la batteria è un po sottostimata per il tipo di telefono, in quanto uno schermo HD da 5 pollici più le due sim online e il modem 3G sicuramente la prosciugheranno in brevissimo tempo. Scelta ottima sul sensore fotografico: tralasciando il semplice valore di 8 MegaPixel ci ha impressionato la qualità della foto in condizioni di luce ottimale e l’ottima gestione dell’esposizione con un bilanciamento del bianco automatico molto preciso.

Buona nitidezza delle fotografie a luce ottimale

Ottimo e quasi inaspettato il bilanciamento del bianco

Grazie a Tecnomaniac per le fotografie

Ottimo anche il parco accessori, dove troviamo una quantità di prodotti originali da accoppiare al nostro eventuale acquisto, uno su tutti la custodia con apertura laterale disponibile in due versioni, con o senza batteria integrata. La dotazione della scatola invece è la classica: cavo micro Usb, alimentatore Usb, cuffie.

Conclusioni:

Normalmente sono restio a consigliare queste marche, sia perché hanno una costruzione approssimativa sia perché l’assistenza post vendita lascia molto a desiderare. Sicuramente il prodotto non si è presentato bene, con il tasto Home ballerino, ma dopo un secondo e un terzo telefono esaminato privo di difetti, posso considerarlo un accettabile errore di assemblaggio.

A mio giudizio l’unico motivo per acquistarlo è l’esigenza di un prodotto dual sim di qualità media che permetta di fare un po’ di mobile-gaming sfruttando il buon processore. Se vogliamo solidità orientiamoci su altri prodotti.

DOVE ACQUISTARE MEDIACOM S500 PHONEPAD AL MIGLIOR PREZZO


SE VUOI ACQUISTARE DEGLI SMARTPHONE O DEI TABLET CERCALI SU AMAZON!

Annunci

Recensione e drop Test Nexus 5

Il googlefonino di quinta generazione presentato qualche giorno fa, porta in dote oltre al nuovo Android 4.4 KitKat, un processore quadcore Qualcomm Snapdragon 800, 2GB di RAM, GPU Adreno 330 display da 4.95″ Full HD con una densità di 445 ppi protetto da un display Gorillaglass 3 (che esce molto male dal drop test visibile qui sotto) e una fotocamera da 8 megapixel.
Costruito da LG su indicazioni precise di Google, è disponibile nel Play Store al prezzo di 349€ con memoria da 16gb.
Nel video del Drop Test eseguito dai ragazzi Android Authority il nuovo Nexus risulta poco resistente nelle parti estetiche, soprattutto nella caduta lato display.

Si vede chiaramente come il display esce malconcio nonostante l’altezza della caduta sia di un metro e mezzo scarso. Ovviamente questi test non sono sinonimi di nulla, anche se ci fanno capire come dalle parti di Google abbiano pensato più ai componenti interni che alle soluzioni estetiche. 

Un’altra partita persa è il confronto della fotocamera con i top di gamma rivali. 

Come si può notare da queste comparazioni con Htc One, Lg G2 e Iphone 5s, il Nexus 5 esce sconfitto da tutti e tre gli avversari, dimostrando una pessima gestione della bilanciamento del bianco sia in luce normale che scarsa. Google ha già annunciato che correrà ai ripari con un aggiornamento dedicato esclusivamente alla fotocamera
Considerazione Finale: 
Come tutti i terminali della linea Nexus, il target a cui si rivolge non è il comune consumatore, ma lo sviluppatore che vuole avere la Rom (il sistema operativo) senza le personalizzazioni dei vari produttori di cellulari e in anteprima rispetto agli altri terminali. Questo giustifica il prezzo aggressivo e in parte la scarsa resistenza delle soluzioni estetiche. Sconsigliamo l’acquisto di questo terminale per l’uso quotidiano considerando anche alcune valide alternative sulla stessa fascia di prezzo come il Nokia Lumia 920 oppure l’ottimo Galaxy S3, dove la parte fotografica è gestita sicuramente meglio. Releghiamo questo terminale ad uso quasi esclusivo degli sviluppatori oppure ai classici “smanettoni”.

DOVE TROVARE IL GOOGLE NEXUS 5 AL MIGLIOR PREZZO:


SE VUOI ACQUISTARE ALTRI SMARTPHONE E TABLET CERCALI SU AMAZON!