La Pentax K-3 e il suo sistema anti-aliasing, foto in real world

L’annuncio dell’uscita della Pentax K-3 da parte della Ricoh ha destato non poca curiosità agli occhi dei fotografi, intrigati principalmente dal suo “simulatore di anti-aliasing”, il primo in assoluto per una DSLR.

L’aliasing, in gergo tecnico è un segnale a bassa risoluzione mostrato in alta risoluzione che genera un effetto scalettatura sgranando e di conseguenza abbassando la qualità dell’immagine. Qui entra in gioco l’anti-aliasing che ammorbidisce le linee smussandone i bordi e migliorando l’immagine complessiva.

Low-Pass Filter


Tramite la pressione di un pulsante la K-3 permette di utilizzare il Low-Pass Filtering, uno speciale filtraggio elettronico che limita il passaggio esclusivamente alle onde di luce (lightwaves) a bassa frequenza escludendo quindi le restanti ad alta frequenza.

Sono stati effettuati diversi scatti in determinate condizioni per mettere alla prova le caratteristiche di questa macchina e confrontarla con la più recente K-5: clicca qui per visionare le immagini.

Specifiche tecniche principali della Pentax K-3:

  • Sensore da 24,4 megapixel APS-C CMOS
  • Stabilizzazione di immagine con sensore di spostamento per la compensazione della rotazione
  • Simulatore Anti-aliasing (la fotocamera non ha alcun filtro ottico passa-basso)
  • Sistema autofocus SAFOX 11 TTL (27 punti, 25 dei quali sono di tipo a croce)
  • LCD da 3,2 pollici, formato 3:2 e 1.037k di risoluzione
  • Mirino ottico a pentaprisma con ingrandimento 0,95 x e copertura del 100%
  • 8.3 fps di scatto continuo
  • Registrazione video a 1920 x 1080 (60i, 30p, 24p)
  • Doppio slot per schede SD
  • Cuffia, porte microfono
  • Supporto USB 3.0
Annunci

Ricoh lancia sul mercato il nuovo obiettivo ‘Pentax 08’, il più compatto grandangolo zoom

Di certo “Ricoh” (la società giapponese Riken Kankoshi Co. Ltd.) sa cosa vuole dai suoi prodotti. Dopo essere entrata di prepotenza nel settore della fotografia digitale nel 2011, acquisendo dalla Hoia Corporation il marchio e gli asset di “Pentax”, ha sviluppato sistemi dalle specifiche all’avanguardia per soddisfare le esigenze del panorama fotografico odierno.

Lo dimostra la sua ultima creazione nel campo degli obiettivi, il suo nuovo Pentax 08 dedicato alle macchine con attacco “Q”, si impone sul mercato come il più leggero e compatto grandangolo al mondo. Questo “piccolino” pesa solo 57 gr. ed ha un lunghezza di appena 38 mm al massimo zoom, con lunghezze focali di 3.8 – 5.9 mm, f 3.7 – 4. Perfetto per la fotografia paesaggistica e architettonica risulta molto efficiente negli spazi stretti con soggetti anche molto vicini alla fotocamera.

Precisione al millesimo e costruzione di grande qualità, realizzato con gruppi ottici di tre lenti asferiche che adottano il sistema DSA (Dual Super Aspherical) nel primo gruppo, formato da due lenti ED (Extra Dispersion) e da una SLD (Super Low Dispersion), garantendo una riduzione della distorsione prospettica al minimo e una compensazione dell’aberrazione cromatica su tutti valori di lunghezza focale, restituendo immagini pulite e ad alta risoluzione altamente definite in ogni punto.

“Ultime ma non ultime” le ulteriori caratteristiche: auto-focus interno rapido e silenzioso, Quick-Shift Focus System (passaggio rapido al fuoco manuale dopo aver agganciato il soggetto con l’AF), otturatore integrato nell’obiettivo, diaframma a iride, filtro ND (neutral density) incorporato, materiali di alluminio con rivestimento SP (super protect) per mantenere la superficie frontale libera da polvere.

Rappresentando un reale balzo in avanti nel mondo delle ottiche fotografiche il Pentax 08 uscirà in anteprima

sul mercato del Regno Unito al prezzo di 429.99 sterline. Non resta che attendere i listini negli altri paesi europei.