Sconvolgente intercettazione telefonica tra Vendola ed Archinà dell’Ilva

Piove sul bagnato per Nichi Vendola, leader di Sinistra e Libertà e presidente della regione Puglia. Dopo lo scandalo sulla sanità pugliese ed i processi per il disastro ambientale di Taranto, una nuova tegola si abbatte sul politico barese.
È stata infatti resa pubblica un’intercettazione telefonica che lo vede protagonista di uno scambio di risate con Archinà, ex capo delle relazioni esterne dell‘Ilva, su un video, mostratogli da un amico romano da cui si trovava ospite, in cui un cronista chiede spiegazioni sui malati di tumore di Taranto, e a cui Archinà strappa immediatamente il microfono.

Il presidente della regione Puglia ha replicato affermando che la risata non era stata fatta a seguito della domanda del cronista sui malati di tumore, parlando si “sciacallaggio” mediatico nei suoi confronti, querelando il fatto quotidiano, che lo aveva violentemente attaccato. Risate o no, Vendola dovrà ora spiegare al suo elettorato il motivo di tanta confidenza con uno dei massimi rappresentanti dell’acciaieria che ora è accusata di aver provocato il disastro ambientale di Taranto, nel tentativo di salvare un rapporto che sembra incrinarsi sempre di più.

Francesco Bitto
Annunci