Humble Bundle WB Games e le offerte irresistibili

Humble Bundle continua a stupire con le sue inarrestabili offerte e, dopo aver aperto il proprio store online, presenta un bundle WB di tutto rispetto.

Tra gli altri gioconi in lista cito Batman Arkham City e Asylum, F.E.A.R. 1, 2, 3, Scribblenauts Unlimited, Mortal Kombat Arcade Kollection e Lord of the Rings: War in the North.

Il tutto a non più di 4,70$, se vorrete proprio esser spilorci e non donare grano addizionale alla carità, al sito o agli sviluppatori.

Link per l’acquisto: Humble Bundle
Annunci

In Total War: Rome 2 il sangue si paga

Lo scorso 31 Ottobre Sega ha annunciato l’uscita di un nuovo DLC per Total War: Rome 2, ovvero Blood Pack.
I contenuti di questo pacchetto sono, essenzialmente, l’aggiunta di sangue e brutalità ai combattimenti tramite l’utilizzo di “nuove” animazioni, texture, effetti sonori e altre opzioni grafiche. E il tutto al modico prezzo di 2,49€ (Steam).
Alle giuste reazioni di stizza dei fan della serie, Sega ha risposto che si tratta soltanto di un problema di PEGI (abbassato in questo modo da 18 a 16) e di maggior sicurezza in ambito familiare.
Di seguito la mia contro-risposta in diversi punti:
  • Si sarebbe assolutamente potuto evitare di rendere il DLC a pagamento
  • Ho i miei dubbi sul fatto che non si tratti di contenuto rimosso dal gioco originale
  • Avrebbero potuto optare per una semplice opzione “attiva/disattiva gore” nel menu delle impostazioni come in molti altri giochi
  • Questo tipo di marketing, per Sega, va avanti da molto tempo e gli garantisce entrate non irrilevanti
  • Mi piacerebbe conoscere il grande fan minorenne che acquista Rome 2 preoccupandosi inoltre dei contenuti violenti del titolo
  • Trattasi di simulazione di conflitti e, a mio modesto parere, il sangue non è per nulla un’aggiunta opzionale in termini di realismo e immersione
  • Operazioni simili dovrebbero soltanto essere boicottate

E questo è tutto, scusate per lo sfogo ma certe news non riesco davvero a non commentarle.

Super Mario Bros 3 presto sul Nintendo eShop

Cover originale del gioco.
Ebbene sì: Super Mario Bros 3 arriverà a breve sul Nintendo eShop in versione digitale e sarà compatibile sia con 3DS che con Wii U.
Buone nuove, quindi, per tutti i nostalgici ma anche per chi non ha mai avuto la giusta occasione per gustarsi questo assoluto capolavoro uscito nel lontano 1990 su NES e ha piazzato più di 17 milioni di copie.

Purtroppo non si conoscono ancora ulteriori dettagli su data di uscita e prezzo.
Di seguito la descrizione ufficiale del gioco.

Remember when no one had ever heard of a Tanooki Suit or knew that Bowser had a clan of Koopalings? The game that made these things common knowledge is also considered by many to be one of the best ever made. Bowser and the Koopalings are causing chaos yet again, but this time they’re going beyond the Mushroom Kingdom into the seven worlds that neighbor it. Now Mario and Luigi must battle new enemies, returning favorites, and a new Koopaling in each unique and distinctive world on their way to ultimately taking on Bowser himself. Lucky for the brothers, they have more power-ups available than ever before. 

Fly above the action using the Super Leaf, swim faster by donning the Frog Suit, or defeat enemies using the Hammer Bros. Suit. Use the brand-new overworld map to take the chance to play a minigame in hopes of gaining extra lives or to find a Toad’s House where you can pick up additional items. All this (and more) combines into one of gaming’s most well-known and beloved titles—are you ready to experience gaming bliss?

La parola al pubblico!
Siete pronti a rivivere una tra le migliori esperienze videoludiche di sempre per quanto riguarda i platform?

Dalla Valve il nuovo sistema operativo pensato per i ‘pc da salotto’ SteamOS

Finalmente questo lunedì, dopo la trepidante attesa di  tutti coloro che attendevano con impazienza notizie dalla Valve, software house resa celebre da titoli come Half Life e Portal e dalla piattaforma Steam, portale dedicato alla distribuzione di prodotti per l’intrattenimento videoludico, ha annunciato che rilascerà SteamOS, sistema operativo basato su Linux, il cui principale proposito è quello di migliorare la qualità dell’intrattenimento per i videogiocatori fedeli al PC. SteamOS è infatti progettato per consentire un uso “da salotto” (stanza tradizionalmente dominata dalla presenza delle console) grazie alla propria interfaccia “TV friendly”, questo potrà così gettare le basi per il progetto Steam Box, che non sarà altro che una vera e propria console open source.

La Valve dichiara inoltre che SteamOS sarà gratuito e che  breve sarà possibile scaricarlo ed installarlo sulle proprie macchine. Inoltre dalla software house ci assicurano che il supporto software sarà garantito da importanti team di sviluppo a tripla A, cosa che ci lascia le migliori speranze sul futuro della nuova piattaforma Valve, che di certo si ergerà trai giganti dell’intrattenimento videoludico da salotto. 

Dovendo pensare ad un aspetto negativo non ci viene in mente altro che non sia l’attesa. Pare infatti che i videogiocatori incalliti dovranno aspettare almeno l’anno prossimo per poter mettere le mani sui giochi creati appositamente per SteamOS. Per ovviare a ciò la Valve ha inserito nel proprio sistema operativo una interessante funzione per il trasferimento wireless che prmetterà di utilizzre facilmente i giochi esistenti.

Inutile dire che questa attesa sta generando una forte eccitazione, e siamo certi che anche per voi sarà lo stesso.