Bookcity Milano: un weekend dedicato ai libri

A partire da giovedì 21 novembre fino a domenica 24 novembre numerosi incontri con gli scrittori ed eventi letterari daranno letteralmente voce a numerose zone del capoluogo lombardo, a partire dal centro fino ai suoi quartieri, all’interno della seconda edizione dell’iniziativa Bookcity Milano. Gli autori e le personalità che interverranno alla manifestazione saranno più di 1200 e saranno dislocati in diverse biblioteche, librerie, sedi di fondazioni artistico – letterarie e non da ultimo in alcuni luoghi simbolo della città di Milano, come il Castello Sforzesco, presso i quali sarà possibile partecipare a laboratori interattivi di scrittura e non solo. Attenzione a salire su un taxi in quei giorni: potreste trovarvi nel bel mezzo di Psicotaxi! Letture in Taxi e avere come compagno di viaggio uno scrittore che vi leggerà le pagine del suo ultimo romanzo. Un modo forse per non accorgersi delle file chilometriche e degli intasamenti all’ora di punta? Potrebbe essere anche un’idea, perché no!? Ampia sarà anche l’offerta culturale rivolta alle scuole, dall’infanzia fino alla scuola secondaria superiore. 
L’iniziativa è sostenuta dal Comune di Milano e dal Comitato Promotore (Fondazione Rizzoli “Corriere della Sera”, Fondazione Giangiacomo Feltrinelli, Fondazione Arnoldo e Alberto Mondadori, Scuola per Librai Umberto e Elisabetta Mauri), a cui si affiancano la Camera di Commercio di Milano e l’ AIE (Associazione Italiana Editori) in collaborazione con l’AIB (Associazione Italiana Biblioteche) e l’ALI (Associazione Librai Italiani). 
Sul sito dedicato alla manifestazione http://www.bookcitymilano.it è possibile scaricare il programma dettagliato e la mappa dei siti interessati, utilizzando anche un’apposita ricerca con parole chiave che mettono in evidenza gli eventi secondo un indice dei temi in base alle richieste dell’utente. 
Lucia Piemontesi

Annunci

Allarme Bomba! Ma la colpa è del Detective Conan

Rimani aggiornato, seguimi sulla fanpage: Manga e Anime

Un’evento dedicato a Detective Conan ha accidentalmente causato un allarme bomba.
Una squadra di artificeri è stata inviata sul luogo a causa di un oggetto sospetto che presentava esternamente dei cavi elettrici.
Martedì la polizia della città di Takamatsu ha annunciato che l’oggetto sospetto, simile ad una bomba, all’interno di un centro commerciale locale era soltanto un oggetto scenico che era stato dimenticato dopo un evento legato al popolare manga “Detective Conan” di Gosho Aoyama. l’oggetto era stato scoperto domenica pomeriggio al quarto piano dell’edificio che ospita il centro commerciale Takamatsu Marugamemachi Ichibangai Azumakan, nei pressi dell’area in cui il 27 e 28 Aprile si era tenuto l’evento in questione.
L’oggetto era una tavoletta bianca lunga circa 10 centimetri, larga 6 centimetri e spessa 2 da cui spuntavano, da una delle estremità, due fili elettrici rossi e blu ed era piena di una sostanza incognita, il tutto era contenuto in una bustina argentata.
Le autorità hanno risposto alla chiamata con circa 10 veicoli delle forze dell’ordine, inclusi quello degli artificeri ed un mezzo antincendio. Ad ogni modo il team di artificeri disponeva di una macchina a raggi X che gli ha permesso di determinare che l’oggetto era imbottito di cartapesta e non generava alcuna minaccia. La polizia ha subito posto un cordone largo 50 metri attorno all’oggetto e la precauzione è stata mantenuta per diverse ore.
Lo sponsor dell’evento di Detective Conan ha ammesso che hanno utilizzato l’oggetto durante l’occasione e che hanno dimenticato di recuperarlo, hanno così riconosciuto la propria disattenzione e si sono scusati per i problemi causati.
Il “Real Escape Game x Detective Conan: Escape From a Skyscraper,” un immersivo gioco multigiocatore che prende luogo in locali reali, si è tenuto su quel piano della costruzione il 27 e 28 aprile. Nel gioco i giocatori cercano di scappare dall’ultimo piano di un grattacielo prima che crolli. Per riuscirci devono trovare codici ed oggetti all’interno dell’area di gioco.