Saul Leiter il "pittore" della fotografia scompare all’età di 89 anni

Saul Leiter  pioniere della fotografia a colori, ha vissuto quasi tutta la vita eludendo fama e successo.
Figura timida, si è spento lo scorso Martedì a New York dopo una breve malattia.
Recentemente è stata divulgata la sua storia attraverso il film “In no Great Hurry“.
Quando si esamina il suo lavoro, specialmente i suoi esperimenti sui colori astratti della strada, appare chiaro come sia un’importante fonte di ispirazione per la nuova generazione di fotografi.
Leiter rappresenta un’importante quanto oscura figura nel mondo della fotografia moderna.
Nato nel 1923, intraprende dapprima gli studi di teologia seguendo le orme del padre rabbino, per poi seguire la sua vera vocazione artistica orientata verso la pittura.
A New York avviene il fondamentale incontro con Richard Poussette-Dart esponente dell’espressionismo astratto che lo indirizza verso l’arte fotografica.
Negli anni ’40 scopre la fotografia di strada iniziando a immortalare gli attimi frenetici della vita metropolitana con la pellicola in bianco e nero.
Ma è la sua sperimentazione con i colori alla fine di quegli anni che attireranno riviste come Esquire & Harper’s Bazaar con cui inizierà a lavorare come fotografo di moda raccogliendo molti consensi, mentre le sue opere personali saranno riscoperte negli anni novanta proprio con “Early Colors” il libro che racchiude i suoi scatti Street, dove emerge chiaramente il pensiero di Leiter secondo cui il colore è la fotografia, le sue sperimentazioni con  forti contrasti cromatici e inquadrature innovative rendono le sue opere davvero sospese tra concreto e astratto.
Pittore affermato oltre che fotografo, vedeva la fotografia attraverso occhi sicuramente più artistici che tecnici lasciando intuire in maniera chiara l’importanza che egli attribuiva ai colori di un’immagine.
“Una delle cose che la fotografia mi ha concesso è il gusto del guardare, vedo questo mondo semplicemente ed è una fonte infinita di piacere”  Saul Leiter.

Il Portfolio di Saul Leiter
Annunci

Concorso fotografico ‘Il Ritratto in Bianco e Nero’ dal 29 Ottobre al 30 Novembre

Per inaugurare il nuovo giornale, o per meglio dire il suo rinnovamento (redazione quasi completamente rinnovata e in fase di ampliamento), Epì Paidèia ha deciso di lanciare un concorso fotografico dedicato alla fotografia di ritratto in bianco e nero!
PER PARTECIPARE
Ogni utente potrà postare una foto ed una soltanto caricandola direttamente sulla bacheca della fanpage del sito, la trovate a questo link: Epì Paidèia – Fanpage.
Durata del concorso fotografico a tema “Il Ritratto in Bianco e Nero”: dal 29 Ottobre al 30 Novembre
Alla tipica domanda sul metro di giudizio usato per la valutazione delle foto rispondo citando Bresson: “Occhio, Mente e Cuore”.
IL PREMIO
Le prime tre foto vincitrici verranno presentate tramite un articolo sul nostro giornale a tutta la comunità fotografica, sfruttando anche i canali social del blog fotografico di Marco Crupi.