Dalla Samsung nasce Green LCD. La nuova linea di smartphone con schermo flessibile!

Nelle scorse settimane dalla Samsung era giunta notizia che l’azienda avrebbe rilasciato una versione alterativa del Galaxy Note 3 dotato di uno schermo in materiale plastico di nuova concezione. Le ultime news però sembrano smentire ciò, affermando che la Samsung creerà una nuova linea di telefoni simile alle serie Galxy S e Glaxy Note.
La rivista koreana Money Today annuncia che il telefono con schermo curvo della Samsung sarà simile al prototipo Youm già visto al CES questo gennaio. Da quanto riportato, questo dispositivo non sarà dotato di una S Pen e non sarà una robusta variante del Galaxy Note 3 come invece si era ipotizzato.

Oltretutto, stando alle recenti rivelazioni dei dirigenti della Samsung,  il primo telefono con il display flessibile in materiale plastico della compagnia verrà lanciato sul mercato proprio questo mese.

VIDEO DELLA PRESENTAZIONE

Ameblo, un blog giapponese di tecnologia, ha trovato i dati di un benchmark GFXBench che potrebbero appartenere a questo telefono con schermo curvo. I dati del dispositivo, che ha come nome in codice SM-G910S, rivelano la presenza di un processore Snapdragon 800, un display Full HD (1920 x 1080), ed Android 4.3. Il dispositivo è compatibile con la LTE-A e potrebbe essere distribuito in Korea la prossima settimana.
Inutile dire che la Samsung vuole vincere la competizione nella gara trai display flessibili. Solo oggi abbiamo saputo che lo schermo G Flex, display curvo della LG, potrebbe essere lanciato già a novembre, con uno schermo da 6 pollici con una risoluzione di 1280 x 720 ed un processore Snapdragon 800.
Annunci

Misterioso dispositivo Android con chip Intel Bay Trail che fa record nei test di benchmark

Seguici dalla pagina Facebook: Tecnologia News 

Intel si è finalmente risvegliata dal torpore del settore mobile, i suoi nuovi chip Haswell migliorano il consumo di energia risparmiando quindi la carica della batteria, soprattutto se paragonati a tablet e altri dispositivi basati su architettura ARM.

Ma che fine ha fatto l’ancor più economica architettura low cost Bay Trail pensata per l’utilizzo su dispositivi mobili? La Intel ha già rilasciato una demo di un tablet da 7″ con Windows 8, processore quad-core Bay Trail che potete visionare nel video in basso, e adesso sul database di AnTuTu compare un misterioso apparecchio con questo nuovo processore a risparmio energetico su cui gira Android. Il suo punteggio di benchmark? 43416 punti. Per fare un semplice confronto, il più potente processore con arhcitettura ARM, il chip Snapdragon 800, si ferma intorno ai 30000.

I dispositivi che monteranno Bay Trail dovrebbero avere un’autonomia ancora superiore rispetto a quelli con processore Haswell, cosa che li porta ad un livello superiore rispetto a quelli con architettura ARM, e su di essi girerà anche Android. Del resto chi lavora alle architetture ARM non resterà a guardare, e di questo trarremo tutti dei benefici.