Vetrate a colori dal Gotico al Contemporaneo

Sin dal medioevo l’utilizzo del vetro, in particolar modo colorato, era stato in grado di conferire alle architetture un certo senso di leggerezza. Le cattedrali gotiche, particolarmente note per le elaborate finestre vetrate, catturano al loro interno un gioco di luci che conferisce all’apparato architettonico un senso intenso di avvicinamento al divino. 

Metz Cathédrale, France – ©Paolo Picciati in www.wikipedia.org
Saint Chapelle, France – ©upelepi in www.panoramio.com
Il carattere mistico che, nel contesto medievale, assume il vetro colorato si trasmette ai giorni nostri allo stesso modo in cui, probabilmente, venne concepito in prima istanza.

Gethsemane Lutheran Church, Washington – www.olsokungingarchitects.com
Troviamo oggi grandi progetti interamente rivestiti in vetro, dove il desiderio non è più solo quello di far irrompere la luce e creare un clima di spiritualità, ma la volontà è anche quella di illuminare ambienti di lavoro, istituti di formazione, musei e altro, in modo stupefacente.

Sports and Leisure Center, France – www.thecoolist.com
Palais des Congres, Canada – ©Maurice Haddah in www.panoramio.com
Palais des Congres, Canada – ©Giorgia Xeanakis in www.panoramio.com
Quando il riflesso dell’ambiente circostante non basta a esprimere il senso del progetto, ecco come l’idea del progettista si esprime attraverso l’uso creativo dei vetri colorati, serigrafati, selettivi, elettro-cromici.

Giorgia Novancia Business School, France – ©Georges Fessy in www.alpolic-usa.com
Quando la tecnica dell’Architetto/Ingegnere, poi, si mischia con la fantasia di un Artista il risultato è, per citare un esempio, quello dell’Institute of Sound and Vision, un involucro vetrato dove ogni pannello rappresenta una fase della storia della televisione olandese, visibile solo da una ben precisa angolazione.

Institute of Sound and Vision, Netherlands – www.nytimes.com
Institute of Sound and Vision (facede detail), Netherlands – ©Michiel van Raaij in www.theartobject.blogspot.com
Esistono molti altri esempi di come, grazie alle sue proprietà intrinseche ma anche agli effetti delle lavorazioni secondarie, il vetro riesca a produrre effetti straordinari se sostenuto da un certo ingegno e una buona dose di capacità espressiva. A valorizzare ulteriormente la capacità di questo materiale contribuiscono, in diversi casi, anche l’accostamento a una particolare scelta, più o meno discutibile, di design o l’inserimento in un contesto, in cui l’aspetto del progetto cambia in relazione alle luci naturali/artificiali esterne/interne. Ecco che la struttura rivestita in vetro, senza bisogno di esser colorato, assume toni sempre nuovi al variare delle ore del giorno o anche solo del tipo di illuminazione artificiale, dando alla sua struttura immobile un certo senso di movimento.

Harpa Reykjavìk Concert Hall and Conference Center, Iceland – www.adesignideas.blogspot.it
Harpa Reykjavìk Concert Hall and Conference Center, Iceland – ©XanderBW in www.panoramio.com
Harpa Reykjavìk Concert Hall and Conference Center, Iceland – ©annag@visir.is in www.panoramio.com
Annunci