In Total War: Rome 2 il sangue si paga

Lo scorso 31 Ottobre Sega ha annunciato l’uscita di un nuovo DLC per Total War: Rome 2, ovvero Blood Pack.
I contenuti di questo pacchetto sono, essenzialmente, l’aggiunta di sangue e brutalità ai combattimenti tramite l’utilizzo di “nuove” animazioni, texture, effetti sonori e altre opzioni grafiche. E il tutto al modico prezzo di 2,49€ (Steam).
Alle giuste reazioni di stizza dei fan della serie, Sega ha risposto che si tratta soltanto di un problema di PEGI (abbassato in questo modo da 18 a 16) e di maggior sicurezza in ambito familiare.
Di seguito la mia contro-risposta in diversi punti:
  • Si sarebbe assolutamente potuto evitare di rendere il DLC a pagamento
  • Ho i miei dubbi sul fatto che non si tratti di contenuto rimosso dal gioco originale
  • Avrebbero potuto optare per una semplice opzione “attiva/disattiva gore” nel menu delle impostazioni come in molti altri giochi
  • Questo tipo di marketing, per Sega, va avanti da molto tempo e gli garantisce entrate non irrilevanti
  • Mi piacerebbe conoscere il grande fan minorenne che acquista Rome 2 preoccupandosi inoltre dei contenuti violenti del titolo
  • Trattasi di simulazione di conflitti e, a mio modesto parere, il sangue non è per nulla un’aggiunta opzionale in termini di realismo e immersione
  • Operazioni simili dovrebbero soltanto essere boicottate

E questo è tutto, scusate per lo sfogo ma certe news non riesco davvero a non commentarle.
Annunci