Sony investe sulla tecnologia dei sensori a 54 Megapixel a matrice non-Bayer

Negli ultimi tempi i grandi produttori di fotocamere digitali sembra abbiano deciso di darsi battaglia a suon di mega sensori. Dopo l’eliminazione del filtro anti aliasing da parte dei grandi colossi commerciali quali Canon, Nikon & Co., Sony sembra voler impegnare tutte le sue forze in un nuovo sensore da 54 Megapixel dotato di rilevazione di fase integrata e, soprattutto, senza la tecnologia Bayer, da installare sulle nuove fotocamere a partire dal 2015.
Secondo i rumors, Sony vorrebbe seguire la strada intrapresa già da Fujifilm che, con il suo sensore X-Trans, sta già sperimentando la tecnologia non-Bayer con sensori a matrice 6×6. Lo scopo è quello di ottenere immagini con la massima nitidezza e dettaglio. La scelta di eliminare il filtro anti aliasing prima, e la matrice Bayer in futuro, sembra essere la nuova frontiere delle apparecchiature digitali.
Con quale tecnologia risponderanno gli altri produttori?
Annunci

Sony e Hasselblad di nuovo insieme per sviluppare un sensore rivoluzionario

Dopo una prima partnership tra la casa svedese Hasselblad e quella giapponese Sony per la commercializzazione di macchine fotografiche unicamente in serie deluxe – Sony Lunar, Stellar e Stellar Special Edition – la cooperazione tra i due colossi sembra volersi rinnovare per dar vita ad nuovo, sensazionale sensore digitale.
Si vocifera, infatti, che la caratteristica principale del rivoluzionario sensore in lavorazione sarebbe quella di poter intervenire sull’ esposizione di ogni singolo pixel dell’elemento sensibile, catturando la luce con tempi differenti, così da apportare un aumento notevolissimo della gamma dinamica ed annullare del tutto il lavoro in post produzione per creare immagini HDR.

Su quale corpo macchina sarà implementato il sensore, e altri dettagli tecnici, nulla è ancora stato rivelato. Non resta che attendere i primi mesi del 2014, data nella quale si pensa verranno svelati altri interessanti particolari.