Bitcoin, la moneta dell’era digitale

Bitcoin Logo
L’idea del Bitcoin nasce da un anonimo programmatore conosciuto in rete con il nome di Satoshi Nakamoto, il quale nel 2009 ha un’idea geniale: creare una moneta completamente priva di vincoli con il mondo reale ma scambiabile e usabile in tutto il mondo. 
La moneta infatti, non ha una banca centrale che la stampa e la distribuisce sul territorio e sopratutto non è coperta da una riserva aurifera. 
La domanda più comune è: come faccio ad avere dei Bitcoin? Esistono due opzioni: la prima è la più ovvia, li compri. Esistono dei siti specializzati che tramutano la valuta corrente in Bitcoin e viceversa.
Un computer dedicato al Mining

La seconda è la più complicata ma anche la più redditizia: diventare un Miner. Un Miner (colui che fa un’operazione di Minning, cioè di estrazione) genera Bitcoin direttamente dal proprio pc e si vede accreditato sul proprio conto virtuale la somma. Prima di correre ad instalallare il programma di Bitcoin convinti che oggi farete finalmente un sacco di soldi stando davanti al computer, vi fermo subito. La generazione e raccolta di Bitcoin è vincolata alla risoluzione di complicatissimi calcoli matematici, che ad ogni assegnazione di Bitcoin diventano sempre più complicati e richiedono dei computer specifici e adatti a risolvere queste equazioni. Partendo dal principio che vince chi risolve il calcolo prima degli altri, il nostro Pc di casa, per quanto sia costoso e potente, non riuscirà mai a risolvere in tempo utile il calcolo per ricevere il premio.

Questo perché siamo partiti molto tardi per andare a raccogliere i Bitcoin, e come in tutti gli investimenti, è stato premiato chi ci ha creduto prima degli altri e si è messo a raccogliere Bitcoin sin dalle sue origini.
Nella realtà questi Bitcoin quanto valgono e come possono essere usati? 
Il sito MTgox.com è uno dei maggiori portali dedicati alla valuta e al momento in cui scrivo, valuta la moneta circa 329,06 euro ogni bitcoin, ed è in costante aumento. L’utilizzo della moneta in Italia è in sostanza nullo, ma esistono attività nei paesi più sviluppati del nostro, come Usa, Cina, Giappone, dove è possibile comprare sia online sia nel mondo reale utilizzando i i Bitcoin. 
Un giorno anche in Italia vedremo questo cartelli?
Si ma è tutto su internet, chi garantisce per me? 
Questo purtroppo è un dato dolente e forse il vero freno all’espansione di questa moneta. Con una moneta “reale” posso scegliere se portarla in banca oppure farmi la famosa scorta sotto il materasso; con i bitcoin sono invece costretto a depositarli in un sito specializzato, in cui aprirò un conto corrente virtuale.
È notizia di questi giorni di due fatti abbastanza inquietanti su questo punto: il primo riguarda un furto di circa 1.3 milioni di Dollari in Bitcoin depositati su un sito che è stato violato tramite una falla nel sistema di gestione degli account. Se fosse stata una rapina in una banca reale, l’assicurazione avrebbe rimborsato i correntisti e nessun ci avrebbe rimesso. In questo caso il sito depredato ha già comunicato ai suoi malcapitati clienti che non sarà in grado di restituire il maltolto. 
La seconda vicenda riguarda sempre un portale di deposito Bitcoin, che questa volta non è stato violato da nessuno, ma i proprietari sono scappati con tutta la cassa, contenente circa 3 Milioni di Euro
Dobbiamo anche anche considerare che la moneta digitale, per come è strutturata, rischia di far perdere la sovranità monetaria dello stato nei paesi dove viene usata, quindi è facile prevedere a breve delle misure specifiche per impedirne o limitarne l’utilizzo.
Un’ultima considerazione che deve essere fatta sul valore di questa moneta: nella fase di ideazione della valuta è stato impostato il valore di 21 Milioni di Bitcoin messi in circolazione. Questo significa, che quanto tutti i Bitcoin saranno stati distribuiti ai Miner, non ne saranno più creati di nuovi, e il loro utilizzo potrebbe essere inflazionato dalle leggi di mercato dei beni e se la moneta sarà molto richiesta, il suo valore potrebbe aumentare di molto, in quanto a maggior richiesta si ha un aumento del prezzo del bene. 
Comunque vada questa moneta, oramai è chiaro che internet ha  rivoluzionato le nostre vite, eliminando le barriere tra i popoli e monete, mettendo in discussione lo stato delle cose.