Bruce Springsteen annuncia l’uscita del suo nuovo disco: High Hopes

Adesso è ufficiale. Il Boss è finalmente ritornato con un album nuovo di zecca: High Hopes, che uscirà il prossimo 14 gennaio. Il diciottesimo album di Springsteen è stato registrato in diversi luoghi tra cui: Atlanta, Los Angeles, New York City, Australia e New Jersey e si è avvalso della collaborazione della E Street Band e di Tom Morello, chitarrista dei Rage Against The Machine, che Springsteen definisce “ una musa che ha portato questo progetto ad alti livelli”e il rocker continua dicendo “Stavo lavorando ad un disco con materiale inedito, tra i migliori di questi ultimi dieci anni, quando Tom Morello propose di aggiungere High Hopes tra i brani del concerto del tour in Australia. Quel brano l’avevo originariamente registrato nel 1995, e quando andammo a provarlo live sul palco con Tom alla chitarra abbiamo spaccato”.
Dopo il successo del brano, il Boss decise a metà tournèe di andare a reinciderlo agli Studios 301 di Sidney, insieme ad un brano dei Saints uno dei primi gruppi punk australiani: Just Like Fire Would. Tom, ci tiene a precisare il Rocker, è stato molto importante per questo progetto e una grande fonte d’ispirazione. In High Hopes ritroviamo pezzi come American Skin e Ghost of Tom Job, conosciute già nelle loro versioni live, che il Boss considera “ tra i pezzi migliori che io abbia scritto, e meritavano una registrazione. The Wall è un brano che rimane a me molto caro e l’ho suonata dal vivo qualche volta. E’ nato dopo che io e Patti abbiamo visitato il Vietnam Veterans Memorial a Washington, e s’ispira anche ai miei ricordi di Walter Chicon, uno dei primi grandi rocker della costa del New Jersey, che insieme al fratello e chitarrista Ray capitanava la rock band dei Mosfits.

Loro generarono una grande passione in me e in tanti giovani musicisti che suonavano nella zona centrale del New Jersey negli anni 60’, e fu molto doloroso quando la nostra rockstar Walter, che era nell’esercito, rimase disperso nelle operazioni in Vietnam nel 1968. Mi manca ancora”. Ricordi di esperienze giovanili come i coinquilini impreparati di Frankie Fall in Love, o i viaggiatori nella terra desolata di Hunter of Invisible Game, “brani di cui ho sempre pensato meritassero un ascolto e soprattutto essere pubblicati”.

Ed ecco la scaletta completa di High Hopes: 1. High Hopes (Tim Scott McConnell) – featuring Tom Morello 2. Harry’s Place – featuring Tom Morello 3. American Skin (41 Shots) – featuring Tom Morello 4. Just Like Fire Would (Chris J. Bailey) – featuring Tom Morello 5. Down In The Hole 6. Heaven’s Wall – featuring Tom Morello 7. Frankie Fell In Love 8. This Is Your Sword 9. Hunter Of Invisible Game – featuring Tom Morello 10. The Ghost of Tom Joad – duetto con Tom Morello 11. The Wall 12. Dream Baby Dream (Martin Rev and Alan Vega) – featuring Tom Morello


Se ti è piaciuto questo post seguici dalla nostra pagina facebook a questo link:Epì Paidèia – Giornale online di Arte e Cultura

Bruce Springsteen ritorna con un nuovo singolo: High Hopes

25 novembre 2013. Segnatevi questa data, perché è il giorno in cui sarà pubblicato il nuovo singolo del Boss, dal titolo High Hopes. La notizia è trapelata sul sito della Sony Music Germania, ma è stata confermata anche sulla pagina web ufficiale di Springsteen, sulla quale è visibile anche la copertina del brano.

High Hopes è una cover scritta da Tim Scott McConnel nel 1987, registrata nel 1990 dai Havalines e successivamente ripreso dal Boss nel 1996 nell’EP Blood Brothers. La registrazione del nuovo singolo è avvenuta durante le session in studio completate dal rocker alla fine delle ultime tappe del tour australiano, e non si esclude che da quelle prove possa arrivare del materiale che farà parte del suo nuovo album.

Indiscrezioni confermate anche sul sito di Billboard dicendo che “un nuovo album in studio del musicista e della E Street Band potrebbe essere già da gennaio 2014 nei negozi”. Per la produzione di High Hopes Springsteen si è avvalso anche della collaborazione del chitarrista dei Rage Against The Machine: Tom Morello, che ha suonato con la E Street Band nella tappa del tour in Australia.


Se ti è piaciuto questo post seguici dalla nostra pagina facebook a questo link:Epì Paidèia – Giornale online di Arte e Cultura