Il Rap omaggia il cantautore Enzo Jannacci: in arrivo ‘Desolato’

Si chiamerà “L’artista” e sarà l’ultimo album del grande cantautore milanese Enzo Jannacci, in uscita il prossimo 26 Novembre. Alla presentazione dello stesso erano presenti il sindaco di Milano Pisapia e J-ax, che sarà ospite nella canzone Desolato, primo singolo estratto dall’album, la cui musica è stata composta da Paolo Jannacci, autore e produttore del disco. Proprio da Paolo e J-ax, amici di vecchia data, nasce l’idea di una collaborazione tra il cantautore e il mondo del rap, soprattutto milanese, che caratterizza alcuni brani del nuovo disco. 
Ad omaggiare il cantautore nel video de Desolato, oltre a grandi nomi della musica, troveremo anche alcuni personaggi di spicco della comicità italiana, ambiente da sempre caro al grande Enzo. Compariranno quindi nel video Ligabue e Jovanotti, Caparezza e Max Pezzali, Claudio Bisio ed Ale e Franz, oltre a moltissimi rapper italiani che ammaliati dal fascino e dall’arte di uno dei pesi massimi della scrittura italiana, hanno risposto numerosi all’invito. Nel video clip compariranno Dargen D’amico (suo grande fan), Fabri Fibra, i Club Dogo, Marracash e Fedez.
Francesco Bitto
Annunci

‘Due come noi’ di Dargen D’Amico: ecco il videoclip ufficiale

È da oggi presente su YouTube il videoclip ufficiale di “Due come noi”, ultimo singolo estratto da “Vivere aiuta a non morire”, quinto album dell’eclettico cantautorap italiano Dargen D’Amico.
“Due come noi”, scritto con la collaborazione di Max Pezzali, è il quinto singolo estratto dall’album del rapper eoliano, preceduto da “Continua a correre”, “Siamo tutti uguali”, “L’amore a modo mio” e “Bocciofili”.
Il brano parla di una storia d’amore, raccontata attraverso le parole e l’inconfondibile stile di Dargen e completata dal ritornello di Pezzali. Il videoclip è invece un inno all’amore e all’amare, senza distinzioni di sesso e razza, e replica così il messaggio di uguaglianza universale lanciato con “Siamo tutti uguali”.

Il 68,5% degli italiani è d’accordo con l’affermazione: “si può amare una persona dell’altro sesso oppure una dello stesso sesso: l’importante è amare”

Giovanni Zagarella