Super sconto per Samsung Galaxy S4 Zoom

In casa Samsung continuano gli sconti natalizi, e dopo l’annuncio del super taglio al prezzo del Galaxy Gear (qui l’articolo) oggi tocca al Galaxy S4 Zoom
Questo ibrido fotocamera – smartphone non ha riscontrato un grandissimo successo, un po’ come l’orologio geek di casa, e infatti anche lui subisce un sostanziale taglio di prezzo. 
In moltissimi negozi, da ieri è possibile portarlo a casa con solo €299. 

A parte il nome e la forma estetica della parte telefonica, con il fratello maggiore S4 non condivide molto altro, infatti è equipaggiato con un modesto dual core da 1.5Ghz con 8Gb di memoria (espandibile fino a 64 Gb tramite micro sd) ma racchiude tutta la sua potenza nella parte “posteriore” dove troviamo una vera e propria macchina fotografica da 16 Megapixel con zoom ottico 10x (24-240 equivalente) con focale f 3.1-6.3, flash allo Xeno, ISO regolabile 100-3200 e stabilizzatore ottico.
Ovviamente il sistema operativo è Android in versione 4.2, al momento non aggiornabile al 4.3 e quindi non compatibile con il Galaxy Gear. 
Con questo taglio di prezzo sicuramente diventa molto più appetibile come regalo di natale, anche se l’ingombro suggerisce di comprarlo solo ai veri amanti della fotografia.

A ogni modo consigliamo di fare i vostri acquisti natalizi tecnologici (e non) sull’affidabilissimo sito Amazon.it, a cui potete comprare a prezzi veramente bassi con la garanzia che il prodotto arrivi a casa! 

Annunci

Super Offerta su Samsung Galaxy Gear, Note 3 e Galaxy S4

Un po a sorpresa arriva nei negozi la promozione di natale sul Galaxy Gear. Il prodotto non ha riscosso un grandissimo successo (un articolo qui) e anche l’aggiornamento (articolo qui) non ha smosso le vendite costringendo Samsung a scendere in campo con un taglio prezzo di € 150 sull’acquisto in combinato con i due top di gamma: Galaxy S4 e Galaxy Note 3. 

I prezzi di vendita dipendono dal negozio, ma possiamo trovare Galaxy S4 a circa €599 mentre Note 3 ferma l’asticella del prezzo sui € 699, e grazie a questa promozione e al taglio prezzo di €50 del mese scorso, possiamo portare a casa l’accoppiata Smartphone più Gear a soli 50 euro. Non male.
Vedremo se questa campagna aggressiva servirà a eliminare le ingenti scorte nei magazzini della casa Coreana.
Buoni acquisti.

Samsung Galaxy S5 previsto per Gennaio, ecco le specifiche tecniche

Pochi giorni dopo l’annuncio da parte di Samsung sul raggiungimento dei 40 milioni di Galaxy S4 distribuiti, si fanno largo le voci sempre più insistenti di un lancio della quinta generazione dei top di gamma della casa Koreana per l’inizio dell’anno, forse già a Gennaio. 

Solitamente i nuovi prodotti sono presentati e commercializzati tra il primo e il secondo trimestre di ogni anno, ma l’anticipo è dovuto al “poco” successo di S4, che ha sì venduto, ma sotto le previsioni. Effettivamente l’attuale capostipite della famiglia Galaxy è stato interpretato come un sostanziale aggiornamento del Galaxy S3 più che un prodotto innovativo.

Concept rendering

La quinta generazione farà largo uso delle leghe di metallo e soprattutto sarà equipaggiato con la nuova moda in fatto di processori, l’architettura a 64 bit.

Le indiscrezioni che arrivano direttamente dalla Korea, parlano di un processore Exynos a 8 core con appunto un’architettura a 64bit e 4gb di Ram installata. La parte fotografica avrà un sensore da 13 o da 16 Megapixel e garantirà una resa delle immagini di molto superiore a quella di S4, forse con l’aggiunta di lenti di qualità.  La risoluzione del display sarà ancora 1920×1080 ma con una qualità migliorata dal punto di vista della resa cromatica.

Senza dubbio il comparto Hardware è di spessore elevato, migliore della concorrenza diretta, anche se i dubbi rimangono sull’utilità visto che le App in circolazione non richiedono tutta questa potenza.
Per onore di cronaca, va segnalato che il reale vantaggio della tecnologia a 64bit è la possibilità di gestire più di 3gb di Ram, ma necessita comunque di un sistema operativo scritto appositamente per quest’architettura. È evidente come sia più una contro mossa verso la rivale Apple, che sta ottenendo grande successo con il suo iPhone 5s a 64bit, più che un sostanziale miglioramento.

Galaxy Gear, che Flop! Ecco cosa dice un documento riservato di Best Buy

Da poche ore circola in rete un documento riservato di Best Buy dove si evidenzia che più del 30% dei loro clienti sta restituendo il nuovo gioiello di casa Samsung. Il Galaxy Gear non è altro che un orologio da abbinare con il cellulare della casa coreana e ricevere le notifiche direttamente sul display al polso, senza dover tirare fuori dalle tasche lo smartphone. Sicuramente l’idea non è male, anzi, nel mondo narcisistico in cui viviamo, un sacco di utenti vogliono tenere sempre sotto controllo Facebook e Twitter, ma soprattutto avere l’ultimo giocattolino tecnologico per essere dei veri Geek. 
Lo sviluppo del Galaxy Gear è stato causato da delle voci incontrollate che davano Apple al lavoro su un ipotetico iWatch, il quale sarebbe uscito a brevissimo per rivoluzionare il mercato. Il risultato? Nessun orologio è uscito da Cupertino, mentre il mercato si sta riempiendo di accessori simili e dal futuro nebuloso.

Perché il Gear è stato un Flop? Proviamo a esaminare i motivi insieme:
  • Ha un parco compatibilità ristrettissimo, praticamente 5 modelli di cellulari: S3, S4, Note 2, Note 3, Galaxy Tab Note 2014. Di questi solo gli ultimi due hanno il software già alla versione 4.3 di Android, per gli altri modelli bisogno aggiornare il software e se il telefono è stato preso con un gestore di telefonia, i tempi di attesa per l’aggiornamento possono essere abbastanza lunghi.
  • Non è impermeabile. 
  • La durata della batteria è veramente ridotta, si parla di un solo giorno a carico di lavoro medio.
  • Il prezzo è sicuramente alto per questo dispositivo che costa come uno smartphone di medio livello. 
  • Il quantitativo di App utilizzabili è particolarmente ristretto, ma questo rientra nel normale percorso di un prodotto nuovo.

Questi difetti incidono nelle vendite e sulle restituzioni anche perché i concorrenti non stanno a guardare e ad esempio Sony, con il suo ottimo Smartwatch, ha sicuramente colpito nel segno.
Per prima cosa è compatibile con un dispositivo Android anche non aggiornatissimo, è resistente agli spruzzi d’acqua e soprattutto è molto economico: solo 99 euro. Anche lui pecca in autonomia ma soprattutto in qualità del Display, molto scadente; ma nel complesso è un buon prodotto dall’ottimo rapporto qualità/prezzo.
Sicuramente il mercato è tutto da scoprire e le due aziende si sono fatte trovare pronte alla nuova sfida. Adesso aspettiamo le mosse dei concorrenti, LG e Nokia su tutti.

Samsung Galaxy S4 ed HTC One: Per entrambi disponibile la Google edition

Gli smartphone Android più quotati al momento, il Samsung Galaxy S4 e l’HTC One, sono appena approdati su Google Play nelle loro versioni Google su cui girerà Android Jelly Bean senza alcuna skin aggiuntiva.
Da adesso è possibile acquistare in pre-ordine il Galaxy S4 Google Edition da 16GB (al prezzo di 649.99 $)e l’HTC One GE da 32GB (prezzato 599.99 $). Per entrambi la data di uscita prevista è quella del 9 luglio.
L’S4 GE e l’HTC One GE funzioneranno entrambi su frequenze GSM, notizia che renderà poco felici gli utenti americani che si appoggiano ad operatori come Verizon e Sprint.
Entrambi funzioneranno invece sui network AT&T, mentre per chi vorrà utilizzare il gestore T-Mobile dovrà puntare sul Galaxy S4 GE poichè supporta totalmente le frequenze 3G/4G di quest’ultimo. L’HTC One GE manca della frequenza  1700MHz AWS per T-Mobile supportando solo la frequenza da 1900MHz.
“Questo dispositivo in edizione speciale, prezzato a 599$, sarà disponibile (inizialmente) negli Stati Uniti e supporterà le reti GSM. Sul piano tecnico, su questa edizione speciale dell’HTC One girerà Android 4.2.2 con i successivi aggiornamenti rilasciati direttamente da Google.”
La buona notizia è che quando si acquista uno smartphone in Google Edition è come sottoscrivere un’abbonamento ad aggiornamenti sempre puntuali di Android rilasciati direttamente dagli sviluppatori di Google senza dover prima essere autorizzati dal produttore del dispositivo.

Samsung Galaxy S4 Zoom con sensore da 16 megapixel e Zoom ottico 10x

Seguici dalla pagina Facebook: Tecnologia News

Samsung ha confermato un altro dispositivo di cui si sono già sentiti abbondanti rumors nei mesi scorsi. Il Samsung Galaxy S4 Zoom è un ibrido tra smartphone e fotocamera, dotato di un sensore da 16 megapixel e zoom ottico 10x posto ovviamente sul retro, affiancato da un flash Xenon.

Questo dispositivo non è all’altezza del “normale” Samsung Galaxy S4 (che potete vedere in questo articolo: “Samsung Galaxy S4 vs Nokia Lumia 928“) per ciò che riguarda gli altri aspetti. le sue specifiche sono le seguenti:

Generale: GSM 850/900/1800/1900 MHz; UMTS 850/900/1900/2100 MHz, HSDPA 21 Mbps,
HSUPA 5.76 Mbps; LTE 4g(varia in base al mercato), Cat3, 50 Mbps UL, 100 Mbps DL
Dimensioni e peso: 125.5 x 63.5 x 15.4 mm, 208 g
Display: touchscreen Super AMOLED capacitivo qHD (540 x 960) da 4.3″ con 16M di colori
CPU: Processore Dual Core Cortex-A9 da 1.5GHz, 1.5GB di RAM, GPU Mali-40
Memoria: 8GB di memoria interna, slot di espansione microSD
Fotocamera: Fotocamera posteriore da 16 megapixel, zoom 10x, stabilizzatore ottico di immagine, flash xenon e luce al LED, ghiera di controllo della lente, fotocamera frontale da 1.9 megapixel
Videocamera: Full HD (1080p) registrazione video a 30fps; 720p @ 60fps
Connettività: Dual-band Wi-Fi a/b/g/n, Wi-Fi hotspot, Bluetooth 4.0+HS, NFC, ingresso standard microUSB abilitato per MHL, ricevitore GPS con A-GPS e GLONASS, jack audio da 3.5mm, radio FM , USB OTG
Sistema Operativo: Android 4.2 Jelly Bean
Batteria: 2,330mAh
Altro: TouchWiz 5.0 Nature UX, supporto per codec DivX/XviD, accelerometro, multi-touch, sensore di prossimità, sensore giroscopico, smart screen.
Il Galaxy S4 Zoom possiede alcune funzionalità uniche grazie alla sua peculiare fotocamera posteriore. Una delle più interessanti è lo Zoom Ring, un anello che circonda l’obiettivo e che permette ruotandolo di attivare automaticamente la fotocamera, fare una foto, ed inviarla all’interlocutore con cui si sta parlando (in chiamata vocale) o a chiunque si voglia. Potrete usare la ghiera anche per effettuare lo zoom, peculiarità tipica nelle fotocamere reflex, ciò vi permette di non premere tasti durante la fase di scatto.
Un altra funzione interessante è il Photo Suggest che mostrerà le foto che altri fotografi hanno scattato nella stessa area. Lo Smart Mode e lo Smart Mode Suggest sono le impostazioni automatiche tipiche della fotocamera che avranno la funzione di aiutare ad impostare il livello di dettaglio desiderato regolando automaticamente i settaggi in modo da ottenere il risultato voluto. 

Infine lo Story Album permetterà di organizzare le foto in piacevoli gallerie fotografiche, mentre un software basato su Blurb permetterà di editare le foto in movimento. Questo telefono ovviamente non è pensato per chi necessita di un mini computer in tasca, ma per gente che vuole avere un telefono la cui fotocamera stia ben al di sopra della media, target per cui il Samsung Galaxy S4 Zoom sarà la scelta migliore.