Scontro tra titani, Nexus 7 vs Galaxy Tab 3 7.0

I maggiori produttori di tablet Android hanno da poco rilasciato sul mercato i loro prodotti di punta. Sto parlando del Nexsus 7 di Google (Asus)  e del Samsung Galaxy Tab 3 7.0.
Indubbiamente tra i tablet sul mercato sono il meglio che si può trovare, ma quali sono le caratteristiche e soprattutto quali dovrei scegliere tra i due se ne volessi acquistare uno?
Cercheremo di fare un po’ di chiarezza partendo dalla comparazione diretta tra i due prodotti per poi analizzare ogni singolo aspetto e cercare di capire effettivamente chi offre il miglior prodotto.

Nexus 7
Galaxy Tab 3 7.0
Processore
Qualcomm Snapdragon™ S4 Pro quad-core, 1,5 GHz
Dual Core 1.2 GHz
Processore grafico
Adreno 320, 400 MHz
Vivante GC1000
Schermo
Schermo da 7,02 pollici, 1920 x 1200 alta definizione (323 ppi)
IPS HD 1080p
Schermo in vetro Corning® resistente ai graffi

Tecnologia TFT
Colori 16 M
Dimensione 7.0″
Risoluzione 1024 x 600

Fotocamera
Obiettivo fisso, frontale 1.2 MP
Obiettivo automatico, posteriore 5 MP

Frontale 1.3 MP
Posteriore 3 MP

Dimensioni
20 x 11,4 x 0,865 cm
18,8 x 11,11 x 0,99 cm
Sistema operativo
Android 4.3
Android 4.1.2 Jelly Bean
Connettività
Wi-Fi dual-band (2.4 GHz/5 GHz) 802.11 a/b/g/n
LTE: 700/850/1700/1800/1900/2100 MHz
HSPA+: 850/900/1900/2100/AWS (1700/2100) MHz
GSM: 850/900/1800/1900 MHz
Bluetooth 4.0
NFC (Android Beam)

2G GPRS / EDGE Quadband
3G HSPA+ 21
Wi-Fi 802.11 a/b/g/n con Channel Bonding (2.4 + 5 GHz)
Wi-Fi Direct:  Si
Bluetooth 3.0
Altre connessioni: Tethering USB, Router Wi-Fi, DLNA, Samsung Link
Sincronizzazione:  KIES, KIES Air

Peso
299 g
300 g
Memoria
32 GB di memoria interna (la reale capacità della memoria formattata sarà inferiore)
2 GB di RAM
32 GB di memoria interna (la reale capacità della memoria formattata sarà inferiore)
2 GB di RAM
Sensori
Accelerometro
Bussola
Luce ambientale
Giroscopio
GPS

Accelerometro
Campo magnetico
Luminosità
GPS
Batteria
3.950 mAH (fino a 9 ore di utilizzo attivo)
Ricarica wireless incorporata (compatibile con Qi)

Batteria standard 4000 mAh
Autonomia in navigazione Internet (3G) fino a 7 ore
Autonomia in navigazione Internet (WI-FI) fino a 8 ore
Autonomia in riproduzione video fino a 7 ore
Autonomia in riproduzione musicale fino a 109 ore
Autonomia in chiamata (W-CDMA) fino a 20 ore

La panoramica generale ci dice che nel complesso ci troviamo di fronte a due prodotti abbastanza simili. Se approfondiamo le specifiche tecniche scopriamo tante belle differenze. Vediamole allora una alla volta.
Processore
La scelta di Samsung è abbastanza conservativa rispetto al modello precedente che montava un processore dual-core da 1GHz. Incrementa infatti il clock non di molto, arrivando ad 1,2GHz ma raddopia la Ram da 1GB a 2GB.
Google invece punta su un processore quad-core da 1,5 GHz che rispetto a quello scelto da Samsung da più slancio soprattutto per applicazioni di gioco e multimediali.
Un punto a favore del Nexus.


Schermo
Samsung è il leeder mondiale nella produzione di schermi LCD, fornisce addirittura Apple per la produzione di iPhone, eppure ha scelto di dotare il proprio tablet di un display di risoluzione inferiore rispetto a quello di Google che invece presenta un display ad alta risoluzione con una definizione di 1920×1200 pixel.
Un altro punto a favore del Nexus.


Fotocamera

Sulle fotocamere il Nexus è in vantaggio sul Galaxy Tab per quanto riguarda quella posteriore, mentre per quella frontale vince il tablet di Samsung, seppur di poco. Se confrontiamo la qualità delle foto scattate con la fotocamera posteriore risulta comunque buona in tutti e due i casi. Stiamo comunque parlando di immagini scattate con dei tablet, che come vocazione principale non hanno certo quella di fare fotografie.
Qui mi sento di dare un pari merito.
Memoria
Su questo aspetto siamo perfettamente equivalenti, infatti tutti e due sono provvisti di 32GB di memoria interna e 2GB di memoria RAM.
Altro pari merito.
Dimensioni e peso
Il peso è pressoché identico, mentre le dimensioni sono più o meno le stesse. Il Nexus è un po’ più lungo del Galaxy mentre il Galaxy è un po’ più spesso del Nexus. A mio parere lo spessore ridotto del Nexus da un qualcosa in più in termini di maneggevolezza e design, ma si tratta di un mio gusto personale.
Mi sento comunque di dare un altro pari merito.
Connettività
La connettività per entrambi i modelli garantisce tutti gli standard attualmente disponibili, dal Wi-Fi al Bluetooth con la differenza che il Nexus offre la versione 4 del Bluetooth mentre il Galaxy offre la versione 3. Il Nexus ha in più il sistema NFC che permette il trasferimento dati di prossimità, ovvero la possibilità di scambiare i dati accostando due device che supportano NFC, oppure di poter effettuare pagamenti con carta di credito semplicemente avvicinando il tablet al lettore NFC del venditore. Tra i pochi che in Italia offrono questo servizio c’e McDonald’s.
Anche in questo caso è in vantaggio il Nexus.
Piattaforma
La versione di Android, il più diffuso sistema operativo per device portatili del momento, è più recente sul Nexus. La cosa non mi stupisce visto che Google sviluppa il sistema Android e quindi si riserva l’esclusiva per la distribuzione delle versioni più recenti. 
Neanche a dirlo, un punto per il Nexus.
Sensori
Anche se le dichiarazioni dei produttori sembrano essere differenti per quanto riguarda i sensori a bordo dei due tablet, le funzionalità sono del tutto equivalenti.
Parità assoluta.
Batteria
Vediamo uno degli aspetti più importanti, la durata della batteria. Entrambi i tablet hanno in dotazione una batteria da circa  4000 mAh che, dalle prove di utilizzo, garantisce dalle 6 alle 72 ore di utilizzo.
Dai test che ho personalmente effettuato posso dire che con un utilizzo costante del display per la visione di contenuti multimediali si arriva tranquillamente alle 4 ore consecutive di visione, più o meno due film, con l’avanzo di un 10% di carica.
Mi sento di dare un pari merito anche in questo caso.
Prezzo
Per finire parliamo del prezzo. Il Galaxy ha un prezzo di listino di circa 250€ mentre il Nexus di circa 350€. La differenza è notevole, ma si sa, la maggiore qualità ha un prezzo maggiore.
In conclusione
Numeri alla mano direi che il Nexus 7 vince sul Galaxy Tab 3 7.0 soprattutto per la maggiore dotazione hardware. Se siete appassionati di videogiochi avrete senza dubbio un’esperienza di gioco migliore con il Nexus. Per il resto siamo più o meno allo stesso livello. Si tratta comunque di due prodotti di punta. e la scelta va fatta da una parte tenendo conto dell’aspetto economico e dall’altra tenendo conto di quello funzionale/prestazionale.
Spero di avervi dato tutti gli elementi per poter fare la vostra scelta.

DOVE ACQUISTARE IL SAMSUNG GALAXY TAB 3 7.0 ED ACCESSORI AL MIGLIOR PREZZO

DOVE ACQUISTARE IL NEXUS 7 E GLI ACCESSORI AL MIGLIOR PREZZO

Annunci

Recensione e drop Test Nexus 5

Il googlefonino di quinta generazione presentato qualche giorno fa, porta in dote oltre al nuovo Android 4.4 KitKat, un processore quadcore Qualcomm Snapdragon 800, 2GB di RAM, GPU Adreno 330 display da 4.95″ Full HD con una densità di 445 ppi protetto da un display Gorillaglass 3 (che esce molto male dal drop test visibile qui sotto) e una fotocamera da 8 megapixel.
Costruito da LG su indicazioni precise di Google, è disponibile nel Play Store al prezzo di 349€ con memoria da 16gb.
Nel video del Drop Test eseguito dai ragazzi Android Authority il nuovo Nexus risulta poco resistente nelle parti estetiche, soprattutto nella caduta lato display.

Si vede chiaramente come il display esce malconcio nonostante l’altezza della caduta sia di un metro e mezzo scarso. Ovviamente questi test non sono sinonimi di nulla, anche se ci fanno capire come dalle parti di Google abbiano pensato più ai componenti interni che alle soluzioni estetiche. 

Un’altra partita persa è il confronto della fotocamera con i top di gamma rivali. 

Come si può notare da queste comparazioni con Htc One, Lg G2 e Iphone 5s, il Nexus 5 esce sconfitto da tutti e tre gli avversari, dimostrando una pessima gestione della bilanciamento del bianco sia in luce normale che scarsa. Google ha già annunciato che correrà ai ripari con un aggiornamento dedicato esclusivamente alla fotocamera
Considerazione Finale: 
Come tutti i terminali della linea Nexus, il target a cui si rivolge non è il comune consumatore, ma lo sviluppatore che vuole avere la Rom (il sistema operativo) senza le personalizzazioni dei vari produttori di cellulari e in anteprima rispetto agli altri terminali. Questo giustifica il prezzo aggressivo e in parte la scarsa resistenza delle soluzioni estetiche. Sconsigliamo l’acquisto di questo terminale per l’uso quotidiano considerando anche alcune valide alternative sulla stessa fascia di prezzo come il Nokia Lumia 920 oppure l’ottimo Galaxy S3, dove la parte fotografica è gestita sicuramente meglio. Releghiamo questo terminale ad uso quasi esclusivo degli sviluppatori oppure ai classici “smanettoni”.

DOVE TROVARE IL GOOGLE NEXUS 5 AL MIGLIOR PREZZO:


SE VUOI ACQUISTARE ALTRI SMARTPHONE E TABLET CERCALI SU AMAZON!