Recensione: Asus Transformer Book T100


Windows 8.1 si sta lentamente diffondendo e, con l’avvicinarsi delle festività, siamo abituati a vedere accendersi la concorrenza tra i vari produttori PC e Tablet.

Asus, infatti, ha da poco “sfornato” il suo Transformer Book T100, un Tablet con Windows 8.1 (il vero Windows quindi) venduto a 350$, dock con tastiera compresa!
In dotazione abbiamo:
  • Un cavo microUSB
  • Un caricabatterie da muro
  • Una tastiera
  • Manuale utente
  • Garanzia

Design

La parte frontale del Transformer è come in tutti i comuni Tablet: display centrato, webcam interna leggermente spostata a destra, logo asus sull’angolo superiore sinistro.
La parte posteriore è di plastica lucida che aiuta ad alleggerire il Tablet ma è molto soggetta a macchie e graffi.
Lungo il bordo abbiamo i tasti per il controllo del volume, il pulsante per l’avvio, il tasto di accensione e spegnimento, il connettore 3.5mm, la porta microUSB, la porta microHDMI, lo slot microSD, il microfono e la porta per la connessione del dock.
Sul retro non è presente la fotocamera, mentre sul davanti abbiamo una webcam da 1.2 Mpx.

Tastiera

La tastiera ci permette di trasformare il Tablet in un Laptop ed essendo inclusa nel prezzo è un vero e proprio affare anche se, a differenza degli altri dock Asus, qui non è presenta la batteria supplementare integrata. In compenso il dock fornisce una porta USB 3.0.
La qualità dei tasti è molto buona e, essendo leggermente rialzati, offrono un discreto feedback.
Essendo “piccola” inizialmente sarà difficile scrivere velocemente ma, con un po’ di pratica, si è in grado di raggiungere una modesta velocità. Il Trackpad, a volte, non rileva bene i tocchi, costringendo a doverli ripetere con più decisione.

Display

Il display è un LCD IPS da 10.1″ che, con una 1366×768 raggiunge una densità di 155 ppi: non è il massimo per quanto riguarda la risoluzione di

definizione ma è sufficiente per l’uso quotidiano. Essendo un LCD l’angolo di visione ottimale è alquanto basso, quindi è consigliabile un uso più casalingo/ufficio piuttosto che in parco.

CPU e Memorie 
Generalmente i dispotivi Atom vengono trascurati dal pubblico, soprattutto a causa della concorrenza delle CPU Intel di 4a generazione. 
Detto questo, il Transformer monta un Intel Atom Bay Trail Z3740: CPU quad core @1.33Ghz, in grado di raggiungere 1.8Ghz in modalità turbo che unito ai 2 GB di RAM permette di usare tutte le app scaricate dallo store senza problemi. Per la modalità desktop, invece, a volte si notano degli impuntamenti. Ne esistono due varianti: 64GB e 32GB rispettivamente a 400$ e 350$. Le memorie di massa sono degli SSD con velocità massima di lettura di 223 MB/s e scrittura di 201 MB/s.

Batteria


Molte persone comprano Tablet o PC portatili senza considerare la durata della batteria. Possiamo dire che uno dei punti forti dell’Asus è proprio questo. Infatti riesce a coprire 10 ore di utilizzo intenso grazie alle varie ottimizzazioni hardware. Ha quindi un autonomia più alta rispetto alla media degli altri Ultrabook o Laptop Windows.

Conclusioni

Il Transformer è un Tablet consigliato a coloro che non hanno grosse pretese e desiderano un PC con una buona autonomia, facile da trasportare (500 g senza tastiera, 1.1 Kg con la tastiera) e che costi poco. Infatti ricordiamo che la versione base costa 350$, comprensivi di tastiera. È in grado di eseguire tutti i programmi di base come word, browser, excel ecc. senza problemi. Supporta WiFi a/b/g/n, Bluetooth 4.0 e ha un chip aGPS. Da studente, mi sento di consigliarlo ad altri studenti.