La strada degli scrittori: quando la letteratura diventa una realtà culturale e non solo

La letteratura diventa una realtà culturale e turistica concreta grazie al progetto intitolato “La strada degli scrittori”, inaugurato pochi giorni fa a Racalmuto dal Ministro dei Beni e delle attività Culturali e del Turismo Massimo Bray: trenta chilometri di cultura da Racalmuto, appunto, a Porto Empedocle, passando per la Valle dei Templi ed il giardino di Kolymbetra ad Agrigento, per visitare le case natali ed i luoghi frequentati da Luigi Pirandello, Leonardo Sciascia ed Andrea Camilleri, per riscoprire e rivivere l’incanto dei paesaggi descritti nelle opere di questi tre grandi autori siciliani, respirando gli odori indimenticabili ed assaporando i profumi intensi di una terra magica come la Sicilia.
Unico obiettivo: la valorizzazione di alcuni luoghi spesso sottovalutati o dimenticati, nonché una grande opportunità che può servire da esempio per la crescita del nostro Paese, nell’orbita di un itinerario turistico consapevolmente costruito sulle tracce della letteratura.

La Regione Siciliana, in collaborazione con altri Enti, ha aderito al progetto, che si spera possa via via svilupparsi al meglio; è, tuttavia, innegabile che si tratti di un’iniziativa interessante, che intende anche coinvolgere molti giovani in cerca di lavoro, mettendo in moto un circuito di vere e proprie attività imprenditoriali in piccoli e grandi centri della Sicilia.
Annunci

Ferdinando Scianna, "il mestiere del fotografo" – Interviste

Questo articolo fa parte della Rubrica dedicata alla Fotografia.

È il suo fotografare, quasi una rapida, fulminea organizzazione della realtà, una catalizzazione della realtà oggettiva in realtà fotografica: quasi che tutto quello su cui il suo occhio si posa e il suo obiettivo si leva obbedisce proprio in quel momento, né prima né dopo, per istantaneo magnetismo, al suo sentimento, alla sua volontà e – in definitiva – al suo stile.” (Leonardo Sciascia)

In questo articolo tre importanti video riguardanti il fotografo siciliano Ferdinando Scianna, il primo è un intervista di 14 minuti, il secondo è una specie di convegno della durata di quasi due ore e il terzo un video con le sue fotografie più belle sulla donna secondo Scianna.

La sua biografia, le sue foto e altri video inerenti questo grande fotografo italiano al seguente link: Ferdinando Scianna – I grandi Fotografi Italiani

Intervista a Ferdinando Scianna

Ferdinando Scianna “Il mestiere di fotografo”

Afip Associazione Fotografi Italiani Professionisti.
Lectio Magistralis di fotografia e dintorni. Alla Triennale di Milano.
Ferdinando Scianna ” Il mestiere di fotografo “, conversazione stimolata da Giuseppe di Piazza e introdotta dalla Gialappa’s Band.

La donna per Ferdinando Scianna

Ride la gazza, nera sugli aranci – di Salvatore Quasimodo

Forse è un segno vero della vita:
intorno a me fanciulli con leggeri
moti del capo danzano in un gioco
di cadenze e di voci lungo il prato
della chiesa. Pietà della sera, ombre
riaccese sopra l’erba così verde,
bellissime nel fuoco della luna!
Memoria vi concede breve sonno;
ora, destatevi. Ecco, scroscia il pozzo
per la prima marea. Questa è l’ora:
non più mia, arsi, remoti simulacri.
E tu vento del sud forte di zàgare,
spingi la luna dove nudi dormono
fanciulli, forza il puledro sui campi
umidi d’orme di cavalle, apri
il mare, alza le nuvole dagli alberi:
già l’airone s’avanza verso l’acqua
e fiuta lento il fango tra le spine,
ride la gazza, nera sugli aranci.