Pink Punch: installazione "green" in rosa

L’installazione Pink Punch è stata realizzata dall’architetto e designer Nicholas Croft e dalla designer del paesaggio e artista Michaela MacLeod
Lo scopo di questa attraente installazione, realizzata in occasione del “2013 International Garden Festival” ai Giardini di Métis/Reford a Grand-Métis (Quebec, Canada) è quello di attirare i visitatori al di fuori dei soliti percorsi battuti, attraverso queste “camere-giardino” all’interno della foresta. 
La realizzazione delle “camere” viene svolta tramite il solo utilizzo della tecnica tradizionale del “tree wrapping”, l’avvolgimento dell’albero, utilizzato per proteggerli dagli urti esterni. 
Il colore rosa acceso serve invece, oltre ad attirare l’attenzione su di esso, anche a dividere la zona più selvaggia dalla vera e propria “camera”, in una maniera assolutamente non tradizionale. 
Si tratta di un’installazione temporanea, che varia a seconda del sito, ma che segue sempre il set di istruzioni dei progettisti. 
Questo paesaggio rosa è stato realizzato tramite l’utilizzo di una corda in lattice di gomma naturale avvolta intorno ad ogni albero da un’altezza di circa 3 metri fino a raggiungere il suolo ed espandendosi a terra per un altro metro circa. 
Quando un piccolo gruppo di alberi sono completamente avvolti fino ad unirsi sul suolo, si viene a creare una vera e propria zona salotto comune alla base di ogni albero, realizzando un luogo di contemplazione e osservazione della natura circostante. 
Fotografie: Sylvain Legris
Annunci