News Anime e Manga 01\12\13 – 08\12\13

– Tra un mese, precisamente il 9 Gennaio inizierà la seconda stagione dell’anime di Silver Spoon, opera di gran successo di Hiromu Arakawa, conosciutissima dal pubblico italiano per Full Metal Alchemist
 – Annunciato per il 2015  la terza stagione di Uta no Prince-sama
Come già detto qualche settimana fa è stato annunciato l’anime di Soul Eater NOT!, spin-off del celebre quasi omonimo, notizia di pochi giorni fa è che sarà lo studio BONES ad animarlo, togliendo gli ultimissimi dubbi su questa nuova produzione
– Il 4 Dicembre si è spento l’illustratore di Higanbana no Saku Yori ni: Ichirou Tsunohazu, altresì conosciuto con lo pseudonimo di Jackie Dore.
– Per il 25 Dicembre, Kondasnha Weekly Shonen Magazine farà uscire un capitolo speciale di 17 pagine, più precisamente un cross over con presenti i personaggi di Fairy Tail e Nanatsu no Taizai.
– La Toei Animation ha annunciato di essere a lavoro su Majin Bone, un progetto sul quale si sa poco tranne che Yuusuke Murata (disegnatore di Eyeshield 21 e One-Punch Man) gestirà il character design. Ulteriori informazioni saranno rilasciate tra il 21 e il 22 Dicembre, durante la Jump Festa 2014.
Una Lettera per Momo, ha vinto il secondo premio al Chicago International Children’s Film Festival, ricordiamo che è anche tra le pellicole in carica per vincere il Premio Oscar.
– Il 5 Gennaio debutterà Space Dandy, commedia fantascientifica diretta da Shinichi Watanabe, un uomo che ha nel suo curriculum un capolavoro come Cowboy Bebop
– Madara o meglio Nyanko-sensei, uno degli amatissimi personaggi di Natsume degli spiriti, avrà uno spin-off gag-manga tutto suo, dal titolo Nyanko-sensei ga Iku!
Nel palinsesto del prossimo Aprile troveremo l’anime di Brynhildr in the Darkness, manga di Lynn Okamoto (Elfen Lied, Nononono). Il regista sarà Kenichi Imaizumi (Tutor Hitman Reborn), sceneggiatura affidata a Yukinori Kitajima (Senran Kagura) e infine il design dei personaggi sarà a cura di Hiroake Tori (Gatchaman Crowds, Kimikiss Pure Rouge).
Hajime Isayama, autore dell’opera che ha totalmente dominato le scene quest’anno Shingeki no Kyojin, ha dichiarato ieri che sta vagliando diverse idee per la conclusione del suo manga, con l’idea che aveva all’inizio ormai messa praticamente da parte. Curiosamente aveva preso in considerazione l’idea di uccidere ogni protagonista ma anche questa idea, sperano in molti, pare essere accantonata per fare un favore ai fan, e non farli star troppo male.
Isayama ha abituato i suoi fan ad ogni sorta di colpo di scena, quindi fidarsi di lui non ha neanche molto senso!
Alex Ziro
Annunci

Classifica finale Manga più venduti nel 2013 in Giappone!

Fine anno e come di consueto tempo di bilanci! Da pochissime ore è uscita la classifica definitiva dei manga più venduti quest’anno, ovviamente prendendo in considerazione il mercato più importante in assoluto, ovvero quello del Giappone.
Prima di vedere la classifica generale possiamo passare al commento dei primissimi posti: non c’è nulla da fare, per il quinto anno consecutivo One Piece è il manga più venduto! 
Certo, chiunque sia aggiornato fa presto a dire che fosse una notizia scontata, ma chi segue le vicende del Sol Levante sa una cosa, che anche su questo sito ho ripetuto più volte, questo è stato l’anno dei titani:  Shingeki no Kyojin è arrivato dietro solo per poco più di due milioni di vendite. Questo è un dato incredibile, da quando One Piece ha il primo posto mai nessun manga si era avvicinato tanto al capolavoro di Eichiro Oda; ovviamente complice il successo immenso ed inaspettato dell’anime, infatti dalla prima proiezione di Giugno (ovvero con l’anime ancora nelle primissime battute) ad oggi Shingeki ha guadagno più di 11 milioni di copie.
Ancora più strabiliante la classifica per singoli volumi venduti all’anno: i primi quattro posti tutti coperti da One Piece e, ovviamente, dal quinto al quindicesimo invece solamente il capolavoro di Isayama! Solo 2 manga per i primi quindici posti…. che dire, un binomio a dir poco meraviglioso.
Quii di seguito la classifica completa, ottenuta grazie ad Anime News Network:
Da sottolineare il grande successo di Terra Formars (prossimamente una recensione su questo sito) e l’assurdo declino di Bleach, lontanissimo dai fasti di un tempo, con Kubo che non è riuscito più a dare la spinta degli anni passati, forse complice anche la mancanza dell’anime. Si conferma con un ottimo quinto posto Naruto, tanto per citare un manga molto caro al pubblico italiano, seguito da Silver Spoon altra opera di pregievole fattura creato dalla madre di Full Metal Alchemist… che dire, impossibile soffermarci su chiunque!
Quindi “finisce” il 2013 in un certo senso, un anno che ha regalato una grandissima conferma ma una, altrettanto, grandissima sorpresa che nessuno si sarebbe aspettato 12 mesi fa.
Cosa ci aspetterà nel 2014 è impossibile da predire, magari Terra Formars e Silver Spoon avranno ancora più successo, oppure uscirà una nuova serie che cambierà il panorama mondiale, un po’ come è successo quest’anno.
In ogni caso davvero un anno molto interessante, abbiamo ancora tantissimo da leggere!
 Alex Ziro

DOVE ACQUISTARE I TUOI MANGA PREFERITI AL MIGLIOR PREZZO


SE VUOI ACQUISTARE ALTRI MANGA CERCALI SU AMAZON!

Tante sorprese in arrivo per i fan di Shingeki no Kyojin!

In Giappone sta per uscire il nuovo volume di Shingeki no Kyojin, il numero 11 per l’esattezza, ma è stata annunciata una piccola sorpresa in più: si sa ben poco per ora, è una notizia uscita da pochissimo, ma col volume 14 che uscirà ad Aprile uscirà un DVD contenente una nuova storia del 104′ corpo di addestramento, quindi semplicemente un nuovo anime.
Potrebbe essere qualsiasi cosa, magari anche uno degli spin off  che sono stati pubblicati, o stanno per essere pubblicati in Giappone, oppure una storia totalmente nuova che va ad aumentare il larghissimo numero di prodotti legati al mondo creato da Isayama.

Insieme al volume 11, invece, sarebbe dovuto uscire un DVD della prima serie, della saga originale, che invece sarà pubblicato con il volume 12, con in più sempre qualche chicca sul prologo: difatti sarà presente lo speciale Ilse’s Journal, ovvero i racconti di Ilse, una dei membri della 104 che racconterà la sua esperienza sul campo di battaglia.
Che dire, c’è sempre qualcosa di nuovo da aggiungere quando si parla di Shingeki.

Alex Ziro

News Anime e Manga (10\11\13 – 17\11\13)

– Ormai è sempre più consueto parlare di Shingeki no Kyojin e dei suoi successi, ma è impossibile non citare un atro importantissimo traguardo di una sua opera parallela: difatti anche Shingeki no Kyojin Gaiden: Kuinaki Sentaku (L’attacco dei Giganti: nessun rimpianto), lo spin-off dedicato al passato di Levi, grazie all’ incredibile successo avuto dal suo prologo sarà serializzato a partire dal 28 Novembre.
La storia è disegnata da Hikaru Suruga e sceneggiata da Gan Sunaaku. La rivista Aria aumenterà del 500 percento la sua tiratura, una cifra da capogiro, viste le proiezioni che vedono questo nuovo manga andare letteralmente a ruba. Sicuramente non sarà l’ultima volta che parleremo del capolavoro di Isayama.
– Nell’ultimo numero della rivista Ultra Jump è stato annunciato che nel mese di Aprile verrà mandato in onda il continuo di Jojolion.

 – Brutte notizie per i fan australiani di Kill la Kill: difatti i server del simulcast sono stati ripetutamente violati, con la conseguente pubblicazione di puntate che ancora dovevano essere trasmesse in Giappone, questo ha portato alla decisione di non trasmettere più, tramite il simulcast, le puntate in Australia
Oregairu è stata nominata la miglior light novel dell’anno dalla rivista Kono Light Novel ka sugoi! La vittoria è avvenuta grazie a dei sondaggi online e a delle interviste ai scrittori del campo.
 – Nel 50° numero annuale di Weekly Shonen Jump è stato annunciato che il manga Baby Steps, di Hikaru Katsuki, avrà la sua trasposizione in anime, più precisamente sarà trasmesso dall’emittente NHK.
 – Curiosa e interessantissima notizia: il celebre regista Guillermo del Toro, che non ha mai nascosto la sua passione per i manga e gli anime, il 13 Dicembre al Toronto International Film Festival inaugurerà una retrospettiva dedicata al sommo maestro Miyazaki. Essa durerà fino al 4 Gennaio 2014 e durante la sua presenza terrà una master class durante la quale verrà proiettato Laputa: il castello nel cielo, la cui visione sarà seguita dai commenti del regista.

 – Ottima notizia per i fan di Soul Eater: è stato difatti annunciato che ci sarà l’anime di Soul Eater Not! manga spin-off che parla della vita di Tsugumi Harudori, un’altra studentessa della Shibusen. Le premesse sono sicuramente ottime e sicuramente varrà la pena di dargli un’occhiata.
 – Parliamo di Watamote: il celebre manga e anime sta avendo sempre più successo, ma questo non deve per niente piacere alla rivista Bessatsu Friend, difatti stanno cercando ogni stratagemma per cambiare gli equilibri delle vendite, ma in che modo? Entriamo nel dettaglio: il manga Kageno datte seishun shitai vedrà un notevole cambiamento nella trama, con la protagonista divenire la fidanzata di un “avvenente” ragazzo; per quanto riguarda Watashi ga Motete Dousunda vedremo, anche qui, una novità legata alla trama, più precisamente assisteremo alla completa trasformazione della protagonista, che diverrà una “bellissima ragazza”. Chissà se davvero tutto questo avrà delle conseguenze sull’andamento di Watamote o se sarà un buco nell’acqua.
 – Doraemon diventa 3D! È in lavorazione Stand by me Doraemon che sarà interamente realizzato in computer grafica, da un progetto diretto da Takashi Yamazaki e Ryuichi Yagi. Questa nuova trasposizione di Doraemon sarà in cinema nel 2014 e si baserà sul primo episodio del manga (“Tutta la strada del paese futuro”) e da altri due episodi celebri (“Addio, Doraemon” e “La notte prima del matrimonio di Nobita”). Questo importantissimo evento sarà anche una nobile scusa per celebrare al meglio gli 80 anni dalla nascita dei suoi creatori: Hiroshi Fujimoto (defunto nel 1996) e Motoo Abiko.
Alex Ziro

Kentaro Miura: da Berserk ai Titani

Certe notizie sono proprio difficili da catalogare: alcune sono senza ombra di dubbio meravigliose, altre sono facilmente considerabili come terribili ma poi ci sono quelle notizie che non sanno dove mettersi in qualsiasi catalogazione. Young Animal, rivista della casa editrice Hakusesha, nel suo ultimo bisettimanale 22 ha annunciato che Kentaro Miura, storico autore di Berserk, a breve pubblicherà tra le loro pagine una miniserie intitolata Gigant Makia: una storia ambientata 100 milioni di anni nel futuro, della trama non si sa altro. 
Sono già state annunciate per il primo numero 44 pagine, quelle di apertura saranno a colori… Ma è tutto oro quello che luccica? Facciamo un passo indietro e riflettiamo sulle ombre di questa notizia. Per quanto possa essere eccitante l’attesa per un nuovo manga di un autore dall’immenso talento, è anche giusto ricordarsi in quale momento esso sta per essere prodotto: la sua opera principale, l’amatissimo Berserk, non passa un buon periodo ormai da tempo, moltissimi fan si sentono traditi da un manga che ha regalato infinite emozioni per un decennio, ma che ultimamente sembra che non sappia più cosa raccontare, sembra abbia perso la propria identità; senza contare che si aspetta il quarto film al cinema della saga, quindi che questo nuovo manga segni, in realtà, la conferma dei problemi di Miura a tirare avanti con Berserk, che di fatti è stato messo in pausa per dare precedenza a quetsto lavoro

Non voglio fare speculazioni, però una domanda del genere a mio avviso è anche giusta farsela, anche solo per rispetto ai fan di questa serie. Ci rimane solamente sperare che Gigant Makia sia un lavoro di ottima caratura, e a tal proposito impossibile non notare che proprio nel periodo in cui Shingeki no Kyojin regna nella scena mondiale, esce un’opera in cui, quasi sicuramente, proprio i titani avranno un ruolo centrale: ormai è ovvio che il capolavoro di Isayama sia un perno della cultura moderna giapponese e non solo.

In definitiva: i nostri migliori auguri a Miura, sperando che questa nuova opera, per quanto sia comunque una miniserie, possa avere successo ma senza fargli dimenticare le sue origini.
Alex Ziro

News Anime e Manga (28\10\13 – 02\11\13)

One Piece ha venduto 300 milioni di copie con il suo volume 72: Record senza precedenti 
– Buona notizia per i fan di Sayonara Zetsubou-sensei, il suo autore Kouji Kumeta pubblicherà a breve un nuovo manga intitolato Sekkachi Hakushaku to Jikan Dorobou 
I cavalieri dello Zodiaco Overture – Il capitolo del regno dei Cieli, questo è il nome del quinto film della saga, che verrà portato in Italia grazie alla distribuzione della Yamato Video in collaborazione con la catena cinematografica The Space 
– Annunciato il doppiaggio italiano per gli anime Sword Art Online e Steins;Gate
 
CAST STEINS;GATE 
Rintaro Okabe: David Chevalier 
Mayuri Shiina: Eva Padoan 
Itaru Hashida: Paolo Vivio 
Kurisu Makise: Rachele Paolelli 
Moeka Kyryuu: Laura Lenghi
Feyris Nyannyan: Emanuela Ionica 
Suzuha Amane: Valentina Favazza 
Ruka Urushibara: Giulia Tarquini 
Tennouji Yuugo: Roberto Draghetti 
CAST SWORD ART ONLINE 
Kirito: Alessio De Filippis 
Asuna: Francesca Manicone
– Termina il manga No. 6, la fine del manga shojo di Atsuko Asano è segnalata per il 28 Novembre 
– Riprende Orange, il manga di Ichigo Sakano, che precedentemente aveva annunciato il suo ritiro dal mondo dei manga, per poi ripensarci repentinamente 
– Annunciato il live action per Silver Spoon, manga di grande successo di Hiromu Arakawa, già autrice del capolavoro Fullmetal Alchemist.. Per Silver Spoon si tratta dell’ennesimo successo dopo il già avvenuto annuncio dell’anime.
Cristopher McQuarrie (Oscar come miglior sceneggiatura originale nel 1996) è stato scelto per  scrivere la sceneggiatura di Star Blazers, nome americano dello storico anime degli anni 70 Space Battleship Yamato, creato da Yoshinobu Nishizaki e Leiji Matsumoto
– Ai Kobe Anime Awards  conferito premio alla carriera al sommo Maestro Hayao Miyazaki, a cui tutto il mondo deve tantissimo

– Continua il successo irrefrenabile di Shingeki no Kyojin (cliccare per l’articolo su questo anime e manga): sempre nei Kobe Anime Awards ha vinto il premio come anime dell’anno e la prima opening “Guren no Yumiya” il premio di miglior canzone originale. Premiato anche come miglior film originale  Kotonoha no Niwa
Alex Ziro

Shingeki no Kyojin ‘L’attacco dei Giganti’: Il capolavoro imperdibile

Questo mondo è spietato e anche bellissimo. Disse Mikasa Ackermann, una ragazza vissuta nella più terribile delle epoche, in un mondo dove l’umanità deve rimanere segregata in delle mura, a causa di una minaccia quasi impossibile da affrontare: i Giganti. Esseri di cui non si sa quasi nulla, che uccidono gli umani solo per divertimento e che stanno portando l’intera umanità sull’orlo dell’estinzione. 
Ucciderò tutti i Giganti! Disse Eren Jaeger, un ragazzo che condivide la stessa sorte della sua amica, la cui determinazione non ha pari. Dentro di lui vive l’urlo di disperazione di un mondo intero, la voglia di non lasciarsi abbattere ma soprattutto dentro di lui, e dentro il loro migliore amico Armin Arelet, vive follemente la voglia di scoprire cosa ci sia oltre le mura, com’è il mondo esterno. 
Mikasa, in tutto il suo splendore
Non serve sapere altro della trama, serve solamente iniziare questo shonen, creato da Hajime Isayama, e lasciarsi trasportare da un’opera unica, il vero grande evento del 2013 (e non solo, è dal 2011 che il successo si propaga), che ha lasciato immediatamente il segno. Non serve neanche parlare del suo incredibile successo, che non accenna a fermarsi, quello di cui si parla in queste righe è perché bisogna amare un’opera del genere, sempre ammesso che il genere action sia nelle vostre corde, del resto questa è una storia che deve diventare parte di voi in modo naturale, non forzate gli eventi, lasciate solo che faccia quel per cui è nato: farvi entrare in un nuovo mondo, farvi provare delle emozioni fortissime e lasciarvi stravolti. 
Chi scrive è una persona che si lascia andare a commenti entusiastici molto raramente, più propenso alla critica che all’elogio, ma Attack on Titan (il nome “occidentale” dell’opera) almeno fino al periodo che culmina con la fine dell’anime (i restanti volumi, aspettando la seconda serie, sono ancora da visionare) merita solo complimenti. Esagerato? Tenendo ben presente che il pubblico è variegato, certi elementi come la meravigliosa colonna sonora e i disegni, specialmente nell’anime, son definibili ottimi, con i titani a volte eccessivamente goffi ma sempre in modo voluto, per far risaltare la mancanza di intelletto e coordinazione fisica di molti di loro. 

Non poteva mancare l’immagine di Eren
Ok, ma cos’altro offre questo Shingeki? Offre una narrazione sublime, se siete alla ricerca di continue lotte e qualche poppa lasciate perdere, per quanto anche tra certe opere ci sia roba di altissimo livello qui la strada è ben diversa; Shingeki è un racconto che basa tutto su una favolosa caratterizzazione dei personaggi e del loro mondo, quindi vedrete puntate intere dedicate ad impreziosire la trama, dove ogni dettaglio rivelerà un tassello in più per una storia incapace di annoiare, questo sempre che voi non siate, ripeto, patiti dell’azione sfrenata, ma anche in tal senso basta solamente “pazientare” un poco, perché gli scontri sanguinolenti sono ben presenti e sono da lasciare col fiato sospeso, tantissimi colpi di scena inclusi nel prezzo, non dimenticate questo particolare. 
Levi, in una delle scene più famose
Sì, il protagonista principale può sembrarvi Eren (buona visione del quinto episodio, miei cari) ma sarebbe spregevole dire che la storia parli di lui: la storia parla della rivalsa del genere umano, offrendo una chiave di lettura molto matura che va oltre il concetto del “protagonista egocentrico”, quindi preparatevi ad amare, come me, l’imbattibile Mikasa, la cui storia è una delle più coinvolgenti di tutto l’anime, facendola andare ben oltre il ruolo di co-protagonista; preparatevi ad amare (e in tantissimi già lo fanno) l’immenso Levi (attenzione allo spin off dedicato a lui) e il suo team, ma ridete anche dell’incredibile, letteralmente, Sasha Blouse; preparatevi a rimanere affascinati da Petra oppure ancora entrate nei panni di Armin e anche se non siete i più forti, i più carismatici, di certo capirete quanta importanza ha sapere usare il cervello. Quanti altri potrei ancora citare! 
Potrei dire sicuramente tanto di più della storia, ma perché farlo? Perché privarvi della gioia di entrare da soli in questo mondo? Vi invidio tutti voi che ancora non lo avete visto o letto, vi invidio perché quando sentirete “Cadi” nell’ultimo episodio sarà qualcosa di totalmente nuovo, custodite gelosamente quell’emozione, vi accompagnerà per tantissimo tempo. Chi ha già visto, o sta seguendo, quest’opera sa di che parlo, e certamente non voglio dire che sia senza pecche ma gli amori più grandi non sono quelli che non hanno difetti, sono quelli che rendono i loro difetti (per alcuni troppi segreti, troppi dettagli, troppa suspense) una caratteristica che li rende più unici, che accresce il vostro rapporto; stiamo parlando delle basi un amore maturo, non per una cottarella. 
Guardatelo, leggetelo, giocate al videogame per Nintendo 3DS che sta per uscire. Scopritelo da voi, fatevi un favore, e chi è concorde con me, stringa il pugno sul cuore, volando con le ali della libertà
Alex Ziro