Telefilm – News della settimana – 2/12/2013 – 8/12/2013

– Il magazine TV Line ha appreso che Alex Kingston riprenderà il ruolo di Dinah Lance in Arrow. La kingston aveva fatto la sua prima apparizione nella prima serie, in questa seconda tornerà nell’episodio 14.
– Pablo Schreiber sarà l’antagonista di Jack Black e Tim Robbins in The Brink. Si aggiungeranno al cast anche Maribeth Monroe, Geoff Pierson e Esai Morales nei ruoli, rispettivamente, di Kendra Willis, vice capo del personale del segretario di stato (Robbins), Pierce Mullin, segretario del ministero della difesa e Julian Navarro, presidente degli Stati Uniti.
– Victor Garber è stato scelto per interpretare il padre di Ichabod Crane in Sleepy Hollow (qui la nostra recensione). L’ultima puntata della serie verrà trasmessa il 20 gennaio e sarà uno speciale di 2 ore.
– Cattive notizie per i fans di Ripper Street, thriller britannico ambientato nell’era vittoriana con Jerome Flynn, il Bronn di Game of Thrones. Lo stesso Flynn ha infatti rivelato in un’intervista all’emittente radio BBC London che la serie è stata interrotta per i pochi ascolti.
– La BBC trasmetterà il giorno di Natale un mini episodio di Sherlock intitolato “Many Happy Returns”.
– Kevin Rankin e Virginia Kull si sono uniti al cast della serie evento di Fox Gracepoint. Rankin interpreterà il reverendo Paul Coates, che suo malgrado sarà portavoce della città, mentre la Kull interpreterà la madre di Danny, il bambino assassinato.
– James Brolin apparirà nella sesta serie di Castle nel ruolo di un assassino della CIA.
– La serie TV Blacklist è stata rinnovata per la seconda stagione.
– Il musicista Bret Michaels della storica band rock Poison interpreterà una versione post apocalittica di se stesso in Revolution. Michaels interpreterà una versione acustica del famosissimo brano “Every Rose Has Its Thorn” in un epidosio che andrà in onda nel 2014.
– New entry nel cast di The Originals (qui la nostra recensione). L’attrice Elyse Levesque è stata scelta per interpretare la strega Genevieve, antagonista di Rebekah e Marcel. La Levesque apparirà nell’episodio 13.
– Robert Wisdom è stato scelto per interpretare l’antagonista di Paul Giamatti nella dark comedy di FX, Hoke, tratta dai romanzi di Charles Willeford e ambientata nella Miami del 1985.
– In lavorazione una nuova serie storica, il cui titolo provvisorio è Jamestown. La miniserie esplorerà la vita della prima colonia americana, fondata nel 1607.
– Un nuovo fiabesco abitante farà la sua comparsa a Storybrooke. Si tratta di Raperonzolo che sarà interpretata da Alexandra Metz. La principessa farà il suo debutto nell’episodio 14 della terza serie. Ma le novità per la serie non finiscono qui per Once Upon a Time (qui la nostra recensione). La serie si arricchisce di una nuova cattiva, che sarà interpretata da Rebecca Mader. L’attrice apparirà nel finale di stagione, in onda il 15 dicembre, ma la sua identità fiabesca sarà rivelata in un promo alla seconda parte della serie, che andrà in onda a marzo.
– Lance Reddick si è unito al cast di American Horror Story nel ruolo di Papa Legba, la divinità Voodoo, e apparirà in quattro episodi. Il personaggio sarà ovviamente legato a Marie Laveau e ne svelerà i segreti.
– Il network Syfy ha in progetto un action drama supernaturale, intitolato provvisoriamente Dominion. Basato sui personaggi del film Legion, sarà ambientato in un mondo post apocalittico in cui le armate degli angeli, guidate dall’arcangelo Gabriele, combatteranno contro gli esseri umani per il dominio della terra. Dalla loro parte ci sarà l’arcangelo Michele. Nel cast ci saranno Christopher Egan, Tom Wisdom, Roxanne McKee, Alan Dale, Anthony Stewart Head, Luke Allen-Gale.
– Buone notizie per i fan di Glee, il cast originale della serie si riunirà per l’episodio 100.
– Nate Mooney sarà nel cast del pilot del nuovo thriller di NBC, Odissey. Al centro della vicenda una cospirazione globale che influenzerà le vite di tre famiglie.
– La season premiere della seconda serie di The Following verrà trasmessa il 27 gennaio negli Stati Uniti.
– La Skydance Prods. e la Annapurna Pictures stanno espandendo il franchise di Terminator anche sulla tv. Una serie con protagonista il robot killer verrà infatti trasmessa in concomitanza con l’uscita del primo nuovo film della serie nel 2015.

– La Telltale Games ha ufficialmente annunciato u nuovissimo gioco di Game of Thrones.

Annunci

Telefilm – News della settimana 11/11/13 – 18/11/13

– La serie britannica più famosa dopo il Dottor Who, Downton Abbey, è stata rinnovata per la 5 stagione.
– L’attrice Elisabeth Rohm, conosciuta per il ruolo di Serena Southerlyn in Law & Order, comparirà come guest in 4 puntate di Beauty and the Beast. Interpreterà un’agente del FBI con il compito di ripulire il Bureau.
– La CW ha ordinato un’intera stagione di Reign, The Originals (non perdetevi la nostra recensione qui) e The Tomorrow People.
– L’indimenticabile Matthew Perry si riunirà con l’ex coinquilina di Friends Courteney Cox per la 5 stagione di Cougar Town.
– Novità dal fronte Marvel/Netflix. Melissa Rosember (sceneggiatrice di Twilight) e Drew Goddard (storico collaboratore di Joss Whedon) saranno gli sceneggiatori rispettivamente di Jessica Jones e Dare Devil.
– La Cw starebbe lavorando a un reboot di Un Salto nel Buio (in originale Tales From The Darkside). La serie dovrebbe mantenere il formato originale di 30 minuti e verrebbe trasmessa in estate.
– Gli inventori di Big Bang Theory lavoreranno per la Fox al pilot di un’altra sit com, il cui titolo sarà: Here’s Your Damn Family. Al centro della vicenda un uomo che vive tranquillamente con la madre, finchè quest’ultima non si risposa, costringendo il figlio a una convivenza col nuovo marito e i suoi tre figli adolescenti.
Dee Wallace e Chris Mulkey sono stati scritturati come genitori di Monroe per la fine della nuova stagione di Grimm.
– Brooke Shields si unirà al cast di The Michael J Fox Show nel ruolo di un’attraente madre single che farà
girare la testa al figlio maggio di Fox.
Jack Black e Tim Robbins saranno protagonisti del pilot della nuova commedia della HBO, The Brink. La serie, ambientata in un futuro possibile durante una crisi geopolitica, vede come protagonisti il segretario di stato americano Walter Hollander, interpretato da Robbins, e un impiegato del ministero degli esteri (Black). I due, più un pilora dei marines, dovranno salvare il mondo dalla terza guerra mondiale.
– Dopo anni di attesa sembra che l’irriverente serie italiana Boris avrà una 4 stagione.
– La serie western Hell On Wheels è stata rinnovata per una 4 serie di 13 episodi che andrà in onda quest’estate in patria.
– Il canale statunitense Syfy sta sviluppando il progetto di un adattamento per una serie della saga di Beowulf.
– Shelley Henning di The Secret Circle apparirà nella prossima serie di Teen Wolf. Il suo ruolo resta ancora un segreto, come quello della collega Gina Holden, anche lei nel cast della nuova stagione.
– Nicholas Lea apparirà come guest nelle puntate 12 e 13 della 2 serie di Harrow. Interpreterà Mark Francis, amico intimo di Walter Steele.
– Michelle Tranchteberg apparirà come guest in NCIS: LA.
The Killing è stato rinnovato per la 4 serie. La stagione, che sarà composta di sei episodi, sarà anche l’ultima.
– La miniserie Klondike, con la star di Game of Thrones Richard Madden, verrà trasmessa da Discovery Channel il 20 gennaio. Qui di seguito il nuovo trailer.

– Secondo un rumor che circola da qualche giorno il network AMC starebbe sviluppando un progetto basato sul comic Preacher.

The Originals: 3 vampiri e un bebè – Recensione Telefilm

C’era una volta The Vampire Diaries, uno dei figli (il telefilm) dell’onda vampirica adolescenziale nata sulla scia del successo della saga di Twilight. La serie, rivolta alle adolescenti che sognano un principe azzurro nonmorto ma con moderazione, condita con una punta di maschilismo conservatore e bei ragazzi spesso poco vestiti, ha potuto vantare una nutrita serie di personaggi fantastici da fare concorrenza ad Harry Potter (ma con più ormoni) e un cattivo più-cattivo-ancora così amato da rubare spesso la scena ai protagonisti (non è colpa sua, c’è da dire che il personaggio principale maschile è così anonimo e opaco che anche la polvere sui mobili è più interessante), tanto che ha meritato una serie tutta sua: The Originals.

esemplare di vampirantropo

Protagonisti della nuova serie di CW, già in onda in madrepatria da qualche mese, sono infatti Klaus, l’antichissimo vampiro/licantropo (Carletto principe dei mostri non sei nessuno) con seri problemi di gestione della rabbia e di carenze affettive, e i suoi due fratelli, appunto la famiglia di vampiri originali di The Vampire
Diaries.

esemplare di cattivo

Il plot è semplice: stancatosi di farsi inspiegabilmente sconfiggere a Mystic Falls nonostante il millennio di vita e i numerosi poteri, il tenebroso Klaus torna a New Orleans (Anne Rice, perdona loro perchè non sanno quello che fanno), città fondata da lui stesso due secoli prima e ora in mano a uno delle sue creature, l’ex schiavo Marcel, nonchè ennesimo ex interesse romantico della sorellina del trittico di originali, Rebekah. Nella capitale del jazz, dei non morti e del voodoo le cose sono piuttosto cambiate dalla partenza del vampiro: Marcel regna col pugno di ferro e Klaus si ritrova a essere poco più di un suddito. Ma le sorprese non vengono mai da sole, infatti il licavampiro (vampirantropo?) ha fatto il guaio.

Tra streghe, vampiri, incantesimi e dinamiche familiari disturbate la trama riserva anche sorprese e colpi di scena degni di questo nome. Il serial è sicuramente rivolta a un pubblico più maturo della serie madre ed è in qualche modo anche più curato: i personaggi sono caratterizzati meglio, le loro azioni più logiche e guadagnano dal fatto di non essere legati ai convenzionali comportamenti morali e moralisti politically correct dei “fratelli maggiori” della serie principale.

lei, l’arma finale

Gli sceneggiatori si sono sicuramente divertiti di più, hanno calcato la mano sull’horror e approfondito temi diversi dal solito stucchevole intreccio amoroso poligonale, trovandosi anche in mano personaggi che uscivano (quasi) dai soliti chichè del teen drama e sicuramente più poliedrici, non essendo  legati al classico dualismo bene/male.

Perchè questo è il grande pregio di questa godibile serie: nessuno è buono e nessuno è davvero cattivo, ma tutti sono guidati dalle proprie esigenze e dai propri scopi e anche chi sembra essere senza scrupoli ha in realtà le proprie profonde ragioni.

Concludo promuovendo questa serie, merita (almeno fino ad ora) di essere vista.