Kings of Chaos: il ritorno di Slash

Kings of Chaos
Si chiamano Kings of Chaos e sono la nuova superband fondata da Slash, che “raccatta” i componenti un po’ dappertutto. Vere special-guests come il batterista Matt Sorum e il bassista Duff McKagan, anche loro ex Guns, Joe Elliot frontman dei Def Leppard o Glenn Hughes “The voice of Rock” dei Depp Purple. 
Slash cambia nuovamente veste, ma non muta la sostanza. Chitarre elevate a divinità, braccia supertatuate, teschi ovunque, suoni distorti e tanto Guns’n’Roses. 
Il potenziale non è neanche commentabile visti i personaggi, per adesso però non è arrivato nessun inedito, anche se promettono un EP in uscita nei prossimi mesi.

La band si era già vista l’anno scorso al tributo di Jon Lord, ma ancora non c’era Slash. Con la formazione al completo hanno esordito live negli USA solo recentemente. Chissà se li vedremo anche nel vecchio continente? Nel frattempo ci accontentiamo di cercarli su YouTube. 
Francesco Bonistalli
Annunci

La rivelazione di Jimmy Page: materiale esclusivo dei Led Zeppelin

Il chitarrista dei Led Zeppelin ha dichiarato in un’intervista novità interessanti per tutti gli appassionati della rock band più famosa del mondo. Oltre alla lavorazione delle ristampe, Page che è anche l’archivista ufficiale del gruppo, ha svelato altri dettagli “Ogni album è stato rimasterizzato e avrà anche un disco supplementare. Per esempio, per Led Zeppelin III riascoltando tutti i mixaggi intermedi di lavorazione, fatti molti anni prima, abbiamo trovato delle versioni completamente differenti e bellissime, come Since I’ve been loving you, molto più cruda nell’approccio, ma fantastica”.
Quando riusciremo ad ascoltare questi “gioielli” della musica rock? Non ci sarà molto d’aspettare, dato che lo stesso Jimmy Page ha rivelato che la raccolta uscirà nel 2014, ma ogni disco sarà pubblicato nel proprio box e separatamente, e ci sarà anche del materiale esclusivo. E conclude il chitarrista “ Non posso dire di cosa si tratta…sarà una sorpresa!”.

Coldplay: nuovo album nel 2014

Coldplay
In arrivo, secondo indiscrezioni, il sesto album studio dei Coldplay. Nel 2014 potremo ascoltare il loro nuovo lavoro probabilmente a fine primavera. Lo stesso Chris Martin dichiara che sono già pronte molte delle nuove tracce e che vorrebbe terminarle all’inizio del prossimo anno per prepararsi in tempo per l’uscita del disco. 
Copertina: A rush of blood to the head – Coldplay
Dalla Warner Music, ovvero i nuovi proprietari dell’etichetta storica della band, la Parlophone, fanno sapere che sono sicuri che l’uscita ci sarà il prossimo anno. Ipoteticamente si può pensare che potrebbero voler uscire non in prossimità di altre pubblicazioni “ingombranti” come quella degli U2, prevista per aprile, che sicuramente non sono gli esordienti di turno. Perciò potrebbe anche slittare fino al prossimo settembre.
La deadline per adesso è tutt’altro che certa. Ma la verità esiste, ed è quella che l’album è in costruzione ed è ispirato – sempre secondo rumors – a un loro grande successo: A rush of blood to the head. Se la notizia verrà confermata le aspettative e la febbre dei fan per l’attesa potrebbero iniziare ad alzarsi. Per adesso aspettiamo.
Coldplay – Live 2012
Nel frattempo non rinunciano al loro impegno sociale, annunciando un live datato 19 dicembre, naturalmente a Londra. I Coldplay saliranno sul palco dell’Eventim Apollo di Hammersmish per sostenere Kids Company, allo scopo di aiutare i tanti ragazzi disagiati che vivono nella capitale inglese.
Francesco Bonistalli

L’ultima video intervista di Lou Reed: ‘La musica è la mia vita’

Appena un mese prima della sua morte a 71 anni, Lou Reed il 21 settembre rilasciò la sua intervista finale in cui parla del suo personale rapporto con il suono. “Il suono è più che un semplice rumore, un suono ordinato è la musica”.
La conversazione di Lou che divide la scena con il regista Farida Khelfa, era parte di un servizio fotografico per Parrot (a cui Reed aveva offerto la sua esperienza per il bilanciamento delle cuffie Zik Parrot per renderle più adatte al rock). Nel filmato in cui l’icona rock appare commossa e stanca, ma con la mente lucida, spiega perché è diventato un musicista “devi fare ciò che ami…o ti farai arrestare!” . Poi il discorso ritorna di nuovo sul suono e Reed diventa subito poetico “Riconosco il modo in cui mi piace sentire le cose che suono” e spiega “Non vorrei sentire Beethoven senza i suoi bellissimi bassi, i violoncelli o la tuba. E così che fa Beethoven. Se non avete il basso è come essere amputati. È come essere senza gambe.” 
Dopo avere criticato i suoni su CD che considera “orribili”, Reed ha affermato che aveva appena rivisitato il suo intero catalogo musicale, con l’intenzione di migliorare il profilo sonoro dei suoi dischi. “Ho rimasterizzato ogni album sfruttando le nuove tecnologie. Ed è così bello che mi sono commosso, sono emotivamente colpito dal suono”. Alla domanda riguardo al suo primo ricordo del suono Lou risponde “Noi tutti condividiamo la stessa esperienza, il primo ricordo del suono dovrebbe essere il battito cardiaco di tua madre, si cresce ascoltandone il ritmo”.

Probabile data in Italia per il tour di Alice Cooper

Alice Cooper, storica figura del rock macabro, potrebbe includere una data italiana nel suo prossimo tour. La nuova serie di concerti, intitolata Rock Meets Classic Tour 2014, sarà una vera e propria fusione tra sonorità da orchestra sinfonica e rock puro e, ad oggi, prevede tappe in Germania, Svizzera, Austria e Francia, ma i rumors del web segnalano sempre più insistentemente come Cooper possa tornare volentieri in Italia, dove fino all’anno scorso (30 Giugno) ha fatto registrare il sold out.

Il tour dell’autore di School’s Out servirà a celebrare degnamente i 50 anni di una carriera iniziata nel 1964 e che non accenna a fermarsi, nonostante le critiche che da sempre accompagnano il successo mondiale dell’artista. Alice Cooper è infatti molto spesso al centro delle cronache per le sue esibizioni macabre, al limite dell’horror e del sanguinario, che hanno influenzato artisti come Marylin Manson e W.A.S.P., dando una forte impronta alla musica moderna. In attesa di verificare se davvero il re dello shock rock farà un salto nel bel paese, ci godiamo uno dei suoi successi:

Se non ami il Rock non è una questione di gusti, il problema è solo tuo

La citazione originale sarebbe:
Se non ti piace il rock ‘n roll non è una questione di gusti, il problema è solo tuo. [Lemmy Kilmister]
Purtroppo facebook ci ha costretto ad usare un nome più corto per la nostra fanpage dedicata al Rock! Il link della pagina è: https://www.facebook.com/amoilrocknroll
Non vuole solo essere una fonte di news, recensioni di dischi e curiosità ma anche uno spazio in cui gli appassionati del genere possano discutere e proporre articoli da pubblicare!
Ovviamente se non sei interessato al Rock ci pensa Lemmy Kilmister a chiarire il concetto.