Bruce Springsteen annuncia l’uscita del suo nuovo disco: High Hopes

Adesso è ufficiale. Il Boss è finalmente ritornato con un album nuovo di zecca: High Hopes, che uscirà il prossimo 14 gennaio. Il diciottesimo album di Springsteen è stato registrato in diversi luoghi tra cui: Atlanta, Los Angeles, New York City, Australia e New Jersey e si è avvalso della collaborazione della E Street Band e di Tom Morello, chitarrista dei Rage Against The Machine, che Springsteen definisce “ una musa che ha portato questo progetto ad alti livelli”e il rocker continua dicendo “Stavo lavorando ad un disco con materiale inedito, tra i migliori di questi ultimi dieci anni, quando Tom Morello propose di aggiungere High Hopes tra i brani del concerto del tour in Australia. Quel brano l’avevo originariamente registrato nel 1995, e quando andammo a provarlo live sul palco con Tom alla chitarra abbiamo spaccato”.
Dopo il successo del brano, il Boss decise a metà tournèe di andare a reinciderlo agli Studios 301 di Sidney, insieme ad un brano dei Saints uno dei primi gruppi punk australiani: Just Like Fire Would. Tom, ci tiene a precisare il Rocker, è stato molto importante per questo progetto e una grande fonte d’ispirazione. In High Hopes ritroviamo pezzi come American Skin e Ghost of Tom Job, conosciute già nelle loro versioni live, che il Boss considera “ tra i pezzi migliori che io abbia scritto, e meritavano una registrazione. The Wall è un brano che rimane a me molto caro e l’ho suonata dal vivo qualche volta. E’ nato dopo che io e Patti abbiamo visitato il Vietnam Veterans Memorial a Washington, e s’ispira anche ai miei ricordi di Walter Chicon, uno dei primi grandi rocker della costa del New Jersey, che insieme al fratello e chitarrista Ray capitanava la rock band dei Mosfits.

Loro generarono una grande passione in me e in tanti giovani musicisti che suonavano nella zona centrale del New Jersey negli anni 60’, e fu molto doloroso quando la nostra rockstar Walter, che era nell’esercito, rimase disperso nelle operazioni in Vietnam nel 1968. Mi manca ancora”. Ricordi di esperienze giovanili come i coinquilini impreparati di Frankie Fall in Love, o i viaggiatori nella terra desolata di Hunter of Invisible Game, “brani di cui ho sempre pensato meritassero un ascolto e soprattutto essere pubblicati”.

Ed ecco la scaletta completa di High Hopes: 1. High Hopes (Tim Scott McConnell) – featuring Tom Morello 2. Harry’s Place – featuring Tom Morello 3. American Skin (41 Shots) – featuring Tom Morello 4. Just Like Fire Would (Chris J. Bailey) – featuring Tom Morello 5. Down In The Hole 6. Heaven’s Wall – featuring Tom Morello 7. Frankie Fell In Love 8. This Is Your Sword 9. Hunter Of Invisible Game – featuring Tom Morello 10. The Ghost of Tom Joad – duetto con Tom Morello 11. The Wall 12. Dream Baby Dream (Martin Rev and Alan Vega) – featuring Tom Morello


Se ti è piaciuto questo post seguici dalla nostra pagina facebook a questo link:Epì Paidèia – Giornale online di Arte e Cultura

Annunci