Canon pronta al rilascio del nuovo 35mm f1.4L II?

Secondo quanto riportato ieri da Canon Rumors, sembra che alcuni prototipi del tanto atteso EF 35 f/1.4L II siano nelle mani di un ristretto gruppo di fotografi per essere testati sul campo in vista di un atteso rilascio nel corso del 2014.

Secondo la fonte di Canon Rumors, la nuova lente avrà un diametro leggermente maggiore (77mm il diametro del filtro contro i 72mm dell’attuale versione) ma un peso inferiore rispetto alla versione corrente e presenterà un nuovo tipo di rivestimento su almeno uno degli elementi che costituiscono lo schema ottico. 
Secondo lo schema di classificazione dei rumors adottato da Canon Rumors, questa notizia è stata classificata come [CR1], ossia proveniente da una nuova fonte non verificata in passato ma considerata come plausibile.
Pensando a come si sono mossi gli altri produttori di lenti nell’ultimo anno, è facile pensare che Canon abbia deciso di accelerare il processo di rinnovamento del già ottimo EF 35 f/1.4L sulla spinta di Sigma e del suo superbo Sigma 35mm F1.4 DG HSM, che si è dimostrato una delle migliori lenti disponibili sul mercato in grado di competere in qualità e prezzo con le ben più costose lenti professionali ufficiali. Fortunatamente, siamo arrivati ad un punto tale in cui la qualità ottica e costruttiva di alcune lenti di terze parti stanno raggiungendo lo stesso livello delle ottiche professionali ufficiali delle grandi case e questo può essere solamente un bene per l’industria e per noi fotografi, poiché stimola la competizione tra i produttori portando all’introduzione di ottiche migliori a prezzi più competitivi.
Voi cosa ne pensate? Fatecelo sapere lasciando un commento utilizzando il box qui in basso!
Daniele è fotografo e fondatore dello Studio Fotografico inFocus di Roma. Se volete scoprire di cosa si occupa lo Studio inFocus visitate il sito www.studioinfocus.it oppure mettete “Mi piace” alla pagina Facebook dello Studio inFocus per rimanere facilmente aggiornati sui corsi e le attività organizzati e sui contenuti pubblicati regolarmente sul sito.
Annunci

Caratteristiche da capogiro per il nuovo monitor 4K annunciato da Dell

Dell, casa americana molto apprezzata nel mondo dei monitor professionali con la linea Ultrasharp, ha rilasciato ieri le caratteristiche di un nuovo monitor professionale da 24 pollici di diagonale con risoluzione Ultra HD 4K e 185 pixels per inch destinato al mercato consumer e professionale.

Al momento, non si hanno informazioni riguardo il costo e la data di commercializzazione, tuttavia la sigla adottata per il Dell U2414Q lascia ipotizzare un rilascio nella prima parte del 2014. Ma quali sono le caratteristiche tecniche annunciate di questo pannello? Secondo quanto riportato da Dell sul suo sito internet, sembra che ci troviamo davanti ad un monitor che farà gola a molti fotografi, oltre che ad altri creativi che si occupano di montaggio video, progettazione CAD o computer grafica. Ecco una lista delle caratteristiche più di rilievo del nuovo U2414Q:
  • Diagonale effettiva: 23.8 pollici
  • Formato: Widescreen 16:9
  • Tipologia pannello: IPS (In-Plane-Switching) con rivestimento anti-riflesso
  • Risoluzione ottimale: 3840 x 2160 @ 60 Hertz (solo tramite Display Port) oppure 3840 x 2160 @ 30 Hertz (tramite HDMI)
  • tempo di risposta: 8 ms
  • Angolo di vista: 178° in orizzontale e 178° in verticale
  • Spazio colore: copertura Adobe RGB 99% e sRGB 100%
  • Tipo di illuminazione: retroilluminazione a LED
Le specifiche tecniche parlano di un monitor di altissima gamma. Dal punto di vista fotografico, sono tre le cose che maggiormente attirano l’attenzione. 
In primo luogo, una copertura pressoché totale dello spazio colore Adobe RGB e questo, in congiunzione con una calibrazione di fabbrica operata da Dell che in genere è già eccellente, permette di restituire a schermo colori estremamente fedeli sia che le nostre immagini siano destinate al web sia che invece siano destinate ad essere stampate. Il secondo aspetto importante è la dimensione del pannello in relazione alla risoluzione: è, infatti, importante che Dell sia riuscita a realizzare un monitor 4K in 24 pollici mantenendo una densità dei pixel molto alta. Anche senza raggiungere i valori degli schermi retina di Apple, 185 pixel per pollice sono una densità tale in un pannello grande come un 24 pollici da consentire di apprezzare dettagli nelle nostre immagini che oggi, semplicemente, non riusciamo a distinguere sui nostri schermi. Infine, il rivestimento anti-riflesso è indispensabile per qualsiasi applicazione in cui l’accuratezza dei colori sia cruciale. Se avete avuto la possibilità di lavorare con un monitor glossy, infatti, vi sarete resi conto che l’estrema saturazione dei colori, il contrasto molto marcato e, soprattutto, i riflessi non rendono possibile una lavorazione accurata delle immagini. 
Come anticipato in apertura di articolo, non si è ancora a conoscenza né della data di rilascio né di un eventuale prezzo di vendita. Considerando, però, le caratteristiche che vi abbiamo elencato, è facile aspettarsi un prezzo di lancio non propriamente economico, attorno ai 1000€, destinato poi a calare nel tempo. Al di sotto dei 1000€, credo che sarebbe un acquisto da fare senza nessun dubbio sia per professionisti che per amatori.
E voi cosa ne pensate? Fatecelo sapere utilizzando il box dei commenti qui in basso!

Daniele è fotografo e fondatore dello Studio Fotografico inFocus di Roma. Per avere maggiori informazioni sullo Studio inFocus e sui diversi corsi organizzati visitate il sito www.studioinfocus.it oppure mettete “Mi piace” alla pagina Facebook dello Studio inFocus.

Once upon a time stagione 3: Disney meets Lord of the flies

Attenzione, possibili spoiler.

La hook & co. tour vi da il benvenuto sull’Isola che non c’è, dove troverete sirene aggressive, fate fallite, ventenni smarriti dai migliori istituiti correzionali del multiverso ouat, drammi generazionali, conflitti padre/figlio, sentimentalismi (meno), botte e incantesimi (più). Se la scorsa stagione poteva validamente essere prescritta come sostituto del Valium, le prime puntate della nuova sembrano aver invertito la rotta ed essersi allontanate dai lidi della noia. Gli ingredienti base della serie continuano a esserci tutti: la rielaborazione delle fiabe classiche, l’umanizzazione dei personaggi, la magia e i sentimentalismi; quello che sembra essere cambiato e aver dato una bella botta di vita a una sceneggiatura stanca e ripetitiva è il cambio di ambientazione (a metà tra Lost e i Pirati dei caraibi), la riduzione delle diabetiche banalità sentimentali e il cambio di protagonisti.

Se nelle prime due stagioni al centro delle vicende c’erano gli stucchevoli Biancaneve, il suo principe e la loro figlia perduta, nelle prime puntate di questa il riflettore si posta su un immenso Tremotino, estremamente umano, lacerato dai sensi di colpa, meno cinico (forse) e ancora più determinato. Suo degno avversario è il più subdolo e manipolatore Peter Pan mai visto, pronto a sfruttare i punti deboli dei nostri eroi per i propri scopi ancora poco chiari, capo di una tribù di fedelissimi e selvaggi ragazzi. Concludendo, se la serie manterrà queste premesse (no, non ci credo nemmeno io mentre lo scrivo. So che arriverà la deriva buonista e il bene trionferà in un mare di zucchero filato), la terza stagione si preannuncia come la migliore della serie.

DOVE ACQUISTARE LE ALTRE STAGIONI DI ONCE UPON A TIME AL MIGLIOR PREZZO


SE VUOI ACQUISTARE ALTRI DVD CERCALI SU AMAZON!