Samsung Galaxy NX, il nuovo ibrido Fotocamera-Smartphone con interfaccia Android

Scende in pista il nuovo ibrido di casa Samsung, la Galaxy NX, ardito esperimento di unione di una fotocamera con obiettivi intercambiabili e uno smartphone di fascia alta, se si tratti di una macchina fotografica con uno smartphone “incastonato” dietro l’obiettivo o viceversa dipenderà dall’uso che se ne vuole fare, come anche per altri modelli (Sony QX Lens-camera, Nokia Lumia 1020) non resta che scoprirne le caratteristiche.

  • Sensore CMOS da 20.3 Mpx APS-c (stesso della NX300)
  • Kit con obiettivo 18-55mm F3.5-5.6 
  • Autofocus ibrido avanzato (AIA): 105 punti di messa a fuoco; 247 punti di rilievo del contrasto
  • Schermo Touchscreen capacitivo LCD 921K da 4.8 pollici in Gorilla Glass
  • SVGA mirino elettronico con controllo delle diottrie
  • Formati immagine JPEG, RAW, RAW+JPEG
  • Scatto continuo a 8.6 fps
  • Registrazione video a 1080/30p, 720p60
  • 16GB di memoria, con slot per micro SD
  • Processore Quad-core da 1.6GHz
  • Android 4.2 (Jelly Bean)
  • Batteria da 4360mAh
  • Wi-Fi doppia banda 802.11 a/b/g/n
  • Bluetooth 4.0 (LE) e NFC
  • Dati da cellulare in 4G LTE/3G HSPA+42Mbps
  • GPS e bussola integrati

Il sensore si trova dietro l’attacco per le ottiche di tipo NX, anche se il numero di obiettivi idonei è piuttosto esiguo. Nella parte superiore del corpo si trovano i 4 pulsanti fisici per attivare rispettivamente il flash “on camera”, azionare l’otturatore, registrare video e un tasto multifunzione a cui possono essere assegnati diversi compiti. Tutto questo lascia intendere che la maggior parte dei controlli si troverà sul display.

Il display da 4.8″ sarà utilizzato per la maggior parte delle funzioni

Lo schermo è ampio e contenente tutte le funzioni a portata di dito, una funzione interessante è il sensore che rileva la vicinanza dell’occhio al mirino spegnendo il display touch evitando l’attivazione di funzioni indesiderate.

L’ampia impugnatura della NX, costituisce il solo “appiglio” per manovrare e gestire il dispositivo

Per chi conosce l’interfaccia del Samsung galaxy S4 non noterà alcuna differenza con il sistema della NX però una macchina del genere ha bisogno di selezioni rapide, intuitive e interfacce più orientate ai bisogni dei fotografi.

Da sottolineare che è la prima del suo genere a scattare in formato Raw. 

Perfetta per chi ama scattare e condividere le proprie foto sui social network. Si mira, si scatta, si condivide e il gioco è fatto. Per quanto riguarda la fotografia non è stata introdotta nessuna miglioria significativa.

DOVE ACQUISTARE LA SAMSUNG GALAXY NX ED I SUOI ACCESSORI AL MIGLIOR PREZZO

Annunci

Canon e la Reflex segreta nascosta da un velo bianco

Il sito di Canon Korea potrebbe svelare molto presto una new entry che andrà ad arricchire la gamma di prodotti reflex di Canon.

Il sito, infatti, non rivela ancora nulla di nuovo ma, anzi, copre il mistero con un velo bianco e un teaser che annuncia: “November 2013, Canon will start from the white world. Coming Soon”.

Dalla silhouette si riconosce chiaramente che si tratterà di una reflex ma, al momento, non sono giunte notizie certe, non sappiamo se riguarderà un nuovo modello di DSLR o l’evoluzione di un modello già presente sul mercato.

Quale sorpresa sta per svelare Canon? Non ci resta che aspettare e, fortunatamente, neanche tanto tempo!

Nikon D5300: la prima fotocamera reflex con Wi-Fi e Gps

Il 17 ottobre Nikon ha annunciato l’ uscita di una nuova fotocamera reflex, che andrà ad inserirsi nella gamma entry level delle DSLR. Per la prima volta vengono introdotte due importanti novità in un modello reflex entry level Nikon: le funzioni Wi-Fi e GPS integrati.

La nuova Nikon D5300 è stata studiata per un approccio “social” immediato: con la funzione Wi-Fi integrata, è la prima reflex digitale Nikon che permetterà agli utilizzatori la condivisione istantanea di foto ad alta qualità su social network ed email, grazie alla connessione e all’ invio di immagini dalla fotocamera ad uno smart device. Un’ altra interessante funzione, utilizzabile attraverso i dispositivi mobile, è la possibilità di controllare a distanza la fotocamera, visualizzando così la scena ripresa in anteprima sullo schermo del device. Il tutto grazie alla semplice app “Wireless Mobile Utility”, disponibile per tablet e smartphone Apple e Android.

Se la semplice condivisione non basta e vogliamo far conoscere la nostra esatta posizione, la funzione GPS, anch’ essa incorporata nella Nikon D5300, ci aiuta a registrare e tracciare delle mappe precise, senza avvalersi di ulteriori adattatori esterni.
Ai dati Exif delle immagini è possibile registrare informazioni quali latitudine e longitudine e, grazie alla funzione del GPS ugualmente attiva a fotocamera spenta, è possibile registrare l’ itinerario anche quando non si riprende nessuna immagine.

Una delle principali novità apportate al sensore CMOS da 24,2 Megapixel è la totale assenza del filtro low-pass ottico, incrementando la qualità delle immagini in chiarezza e nitidezza, così da restituire in modo perfetto anche i dettagli più fini.
Il nuovo processore di immagini EXPEED 4 consente di spingere il valore degli ISO ad una sensibilità nativa di 12.800 (estendibile fino a 25.600), garantendo immagini e video nitidi in condizioni di scarsa illuminazione. La velocità di scatto con raffiche di 5 fotogrammi al secondo e il sistema di messa a fuoco a 39 punti sono in grado di cogliere momenti imprevisti e attimi fugaci.
Tutto questo in un corpo macchina rimasto pressoché esteticamente invariato, rispetto all’ antecedente D5200, ma reso più leggero e compatto (solo 480 grammi senza batteria e scheda memoria).

Il display posteriore ad angolazione variabile da 3,2”, con oltre 1 milione di punti, permette di visualizzare al meglio le nostre immagini e la possibilità di ripresa di filmati video in formato Full HD, con una frequenza di fotogrammi fino a 50p/60p, risulterà più fluida e ricca di dettagli.

La nuova Nikon D5300 sarà disponibile nei colori nero, rosso e grigio. Di seguito si riportano altre importanti funzioni

  • Wi-Fi e GPS incorporati
  • Sensore in formato DX da 24,2 megapixel, senza filtro “low-pass”
  • Prestazioni eccezionali in condizioni di illuminazione scarsa con valori di sensibilità ISO regolabile da 100 a 12.800 (espandibile a un valore equivalente a ISO 25.600)
  • Processore di elaborazione delle immagini EXPEED 4 rapido e potente
  • Sistema AF a 39 punti con nove sensori a croce al centro
  • Sensore di misurazione esposimetrica RGB a 2.016 pixel con sistema di riconoscimento scena Nikon
  • Ripresa in sequenza a 5 fps
  • Ampio monitor ad angolazione variabile: monitor LCD da 8,1 cm con ampio angolo di visione e alta risoluzione a 1.037k punti
  • Filmati Full HD a 1080/50/60p
  • Uscita HDMI
  • Microfono stereo incorporato e compatibilità con il microfono stereo ME-1 di Nikon
  • HDR e D-Lighting attivo
  • Effetti speciali per immagini fisse e filmati
  • 16 modi scena
  • Mirino con ingrandimento accresciuto (circa 0,82x) grazie all’innovativo pentaspecchio
  • Corpo macchina piccolo e leggero: circa 125×98,0×76,0mm. Pesa solo 480 g (senza batteria e card di memoria)
  • Impugnatura adatta a una presa stabile
  • Migliore interfaccia grafica utente e menu più chiari
  • Sistema espandibile: compatibile con la gamma completa di obiettivi NIKKOR e specifici lampeggiatori Nikon
  • Compatibile con i radiocomandi WR-R10/WR-T10

Samsung Galaxy S4 Zoom con sensore da 16 megapixel e Zoom ottico 10x

Seguici dalla pagina Facebook: Tecnologia News

Samsung ha confermato un altro dispositivo di cui si sono già sentiti abbondanti rumors nei mesi scorsi. Il Samsung Galaxy S4 Zoom è un ibrido tra smartphone e fotocamera, dotato di un sensore da 16 megapixel e zoom ottico 10x posto ovviamente sul retro, affiancato da un flash Xenon.

Questo dispositivo non è all’altezza del “normale” Samsung Galaxy S4 (che potete vedere in questo articolo: “Samsung Galaxy S4 vs Nokia Lumia 928“) per ciò che riguarda gli altri aspetti. le sue specifiche sono le seguenti:

Generale: GSM 850/900/1800/1900 MHz; UMTS 850/900/1900/2100 MHz, HSDPA 21 Mbps,
HSUPA 5.76 Mbps; LTE 4g(varia in base al mercato), Cat3, 50 Mbps UL, 100 Mbps DL
Dimensioni e peso: 125.5 x 63.5 x 15.4 mm, 208 g
Display: touchscreen Super AMOLED capacitivo qHD (540 x 960) da 4.3″ con 16M di colori
CPU: Processore Dual Core Cortex-A9 da 1.5GHz, 1.5GB di RAM, GPU Mali-40
Memoria: 8GB di memoria interna, slot di espansione microSD
Fotocamera: Fotocamera posteriore da 16 megapixel, zoom 10x, stabilizzatore ottico di immagine, flash xenon e luce al LED, ghiera di controllo della lente, fotocamera frontale da 1.9 megapixel
Videocamera: Full HD (1080p) registrazione video a 30fps; 720p @ 60fps
Connettività: Dual-band Wi-Fi a/b/g/n, Wi-Fi hotspot, Bluetooth 4.0+HS, NFC, ingresso standard microUSB abilitato per MHL, ricevitore GPS con A-GPS e GLONASS, jack audio da 3.5mm, radio FM , USB OTG
Sistema Operativo: Android 4.2 Jelly Bean
Batteria: 2,330mAh
Altro: TouchWiz 5.0 Nature UX, supporto per codec DivX/XviD, accelerometro, multi-touch, sensore di prossimità, sensore giroscopico, smart screen.
Il Galaxy S4 Zoom possiede alcune funzionalità uniche grazie alla sua peculiare fotocamera posteriore. Una delle più interessanti è lo Zoom Ring, un anello che circonda l’obiettivo e che permette ruotandolo di attivare automaticamente la fotocamera, fare una foto, ed inviarla all’interlocutore con cui si sta parlando (in chiamata vocale) o a chiunque si voglia. Potrete usare la ghiera anche per effettuare lo zoom, peculiarità tipica nelle fotocamere reflex, ciò vi permette di non premere tasti durante la fase di scatto.
Un altra funzione interessante è il Photo Suggest che mostrerà le foto che altri fotografi hanno scattato nella stessa area. Lo Smart Mode e lo Smart Mode Suggest sono le impostazioni automatiche tipiche della fotocamera che avranno la funzione di aiutare ad impostare il livello di dettaglio desiderato regolando automaticamente i settaggi in modo da ottenere il risultato voluto. 

Infine lo Story Album permetterà di organizzare le foto in piacevoli gallerie fotografiche, mentre un software basato su Blurb permetterà di editare le foto in movimento. Questo telefono ovviamente non è pensato per chi necessita di un mini computer in tasca, ma per gente che vuole avere un telefono la cui fotocamera stia ben al di sopra della media, target per cui il Samsung Galaxy S4 Zoom sarà la scelta migliore.

Panasonic Lumix DMC-TZ40 Test sul campo e recensioni utenti

Seguici dalla pagina Facebook: Tecnologia News

DMC-TZ40 è dotata di zoom ottico LEICA DC VARIO-ELMAR 20x con ultra grandangolo da 24
mm (equivalente a 24-480 mm di una fotocamera a pellicola 35 mm). Grazie all’Intelligent Resolution, lo Zoom 40x riduce al minimo il deterioramento dell’immagine anche quando è combinato con lo zoom digitale. La tecnologia Nano Surface Coating di Panasonic riduce al minimo le scie degli effetti ghost e flare offrendo immagini nitide. Le funzioni zoom sono disponibili anche per le riprese video.

Sensore MOS ad alta sensibilità da 18,1 Megapixel. Il Wavelet N/R (riduzione del rumore) di recente sviluppo del Venus Engine e l’Edge Smoothing NR consentono di catturare immagini ad alta sensibilità con rumore ridotto e bordi nitidi anche con alti valori ISO. La tecnologia per l’elevata velocità del segnale digitale in uscita consente rapidissimi scatti consecutivi a 10 fps alla massima risoluzione con otturatore meccanico e Light Speed AF.

DMC-TZ40 integra il Wi-Fi® e la tecnologia NFC: quest’ultima ti permette di collegare la fotocamera con uno smartphone o un tablet posizionandoli nelle vicinanze e seguendo la semplice guida. Con l’App Panasonic Image puoi caricare facilmente le immagini sui Social Network, Instant Transfer invece permette alla macchina fotografica di trasferire automaticamente i dati al dispositivo scelto. A casa è possibile trasferire i dati al PC via wireless. Il Wi-Fi Direct ™ permette la riproduzione diretta di immagini sui TV VIERA HD compatibili DLNA.
Registrazione video Full HD (1.920 x 1.080) nei formati AVCHD Progressive (50p) ed MP4 (25p). Il POWER O.I.S. è stato aggiornato con l’inserimento dell’HYBRID O.I.S.+ per video che utilizza cinque assi di correzione che rilevano e compensano efficacemente i movimenti della fotocamera. Una nuova aggiunta, il Level Shot, rileva la linea orizzontale e la mantiene anche se la macchina fotografica è inclinata. È possibile effettuare video in qualità HD a 100 fps.
Il GPS in DMC-TZ40 asseconda il sistema GLONASS per migliorare ulteriormente la sua accuratezza: mostra il nome del paese e della città e fornisce informazioni sul luogo in cui ci si trova a livello mondiale. Le foto e i video con i nomi dei siti sono ordinati automaticamente per offrire una ricerca rapida, e la funzione di logging consente di memorizzare le distanze di viaggio che possono essere visualizzate sull’applicazione Google Earth. Toccando lo schermo Multi-Touch da 3″ la mappa può essere ridimensionata o ingrandita.

Per avere una recensione/parere da parte delle persone che possiedono questa fotocamera, vi rimando a questo link: Fotocamere Panasonic – Recensioni degli utenti!, si tratta di una galleria facebook in cui chiunque può lasciare il proprio parere sulle fotocamere in questione. Partecipa anche tu!

Test sul campo e recensione della Panasonic Lumix DMC-TZ40

Nikon D7100 vs D7000 confronto, test sul campo e recensioni utenti

Seguici dalla pagina Facebook: Tecnologia News

Confronto e test sul campo tra la Nikon D7100 e il precedente modello, la Nikon D7000. Nel video tutte le novità della D7100 rispetto alla D7000.

Per avere una recensione/parere da parte delle persone che possiedono questi modelli, vi rimando a questo link: Fotocamere Nikon – Recensioni degli utenti!, si tratta di una galleria facebook in cui chiunque può lasciare il proprio parere sulle fotocamere in questione. Partecipa anche tu!