Urbs Aeterna, un timelapse su Roma per ricordare una civiltà

A Roma si può sentire ancora oggi la grandezza di un impero che ha conquistato mezzo mondo, esportando la sua arte e la sua cultura.
In Urbs Aeterna il fotografo Enrique Pacheco ha utilizzato la tecnica del Timelapse per mostrare le più grandi conquiste dell’architettura romana e le rovine di alcuni degli edifici più emblematici della città. Un timelapse che ci riporta in un’altra era.
Realizzato con una Sony Alpha 99 e diverse ottiche Zeiss, Enrique Pacheco ha usato anche un dispositivo di scorrimento chiamato KietaCAM Xlidercam M, un sistema che permette di ruotare la fotocamera di 180° lungo una slitta.

La KietaCAM Xlidercam M
Enrique Pacheco (Toledo, 1978) è un fotografo che ha passato più di dieci anni di lavoro come direttore della fotografia. La sua carriera è cambiata radicalmente quando si trasferito in Islanda  pochi anni fa: senza  avere alcuna specializzazione nella tecnica del timelapse, cominciò esplorando il paesaggio islandese e immortalando alcuni dei più incredibili spettacoli della natura, come vulcani, ghiacciai, cascate ecc…
Di rilievo tra i suoi progetti, Vatn e Winter in Hell, due progetti personali autoprodotti con grande impegno e passione.

S. Alessandra Severino: Flickr

Annunci