Film in uscita a Dicembre 2013: parte 4

Bentornati, amici del Cinema! Anche oggi noi di Epì Paideia vogliamo condurvi alla scoperta dei film che, nei prossimi giorni, invaderanno le nostre sale. Nella puntata odierna vi presenteremo ben 8 titoli ma, prima di iniziare, vi ricordiamo i link delle parti precedenti di questa mini rubrica:

Puntata 1
Puntata 2
Puntata 3

Buona lettura!

LO HOBBIT – LA DESOLAZIONE DI SMAUG, di P. Jackson, con R. Armitage, M. Freeman, A. Turner, al cinema da Giovedì 12 Dicembre

Per un film preannunciato come l’evento dell’anno è difficile dare un consiglio diverso da “andate a vederlo!”. E, in effetti, dal trailer e dalle indiscrezioni l’ultima incursione di Peter Jackson nella Terra di Mezzo sembra avere tutte le caratteristiche che lo spettatore odierno può apprezzare in un’opera di fantasia: azione, avventura, epica, effetti speciali. Un po’ più delusi, al contrario, potrebbero essere i fan tolkeniani più accaniti che, libro alla mano, troveranno alcune discrepanze, su tutte la presenza di Legolas (Orlando Bloom) che non è né presente né nominato nell’opera cartacea. (Poco) male: Lo Hobbit – La desolazione di Smaug è nato per piacere e le splendide scenografie, unite a una storia comunque coinvolgente, che vedrà Bilbo Baggins entrare nella tana del drago per aiutare la comitiva dei nani a prendere possesso di Erebor, la Montagna Solitaria. Previste quasi 3 ore di film più che godibili, incassi da record e, magari, qualche nuovo lettore per i libri di Tolkien…

Da domani sarà distribuito in alcune sale italiane un’interessante opera del regista messicano esordiente Antonio Mendez Esparza, Qui e là. Il film tratta le tematiche della famiglia e della povertà partendo dalla storia di Antonio, un emigrante messicano che, tornato al suo paese, cerca di ricostruire il rapporto con la famiglia per la quale ha lavorato duramente negli USA e dalla quale è guardato con diffidenza e sospetto. Il film ha vinto il riconoscimento della Settimana della Critica a Cannes nel 2012 e, nel caso in cui fosse in programmazione vicino a voi, vi consigliamo senz’altro di andare a vederlo. Trattandosi di una produzione indipendente non vi sono, come è regola per questi film, attori di fama, tanto che, al contrario, molti personaggi non fanno altro che interpretares e stessi e la propria vita quotidiana davanti alla cinepresa.

STILL LIFE, di U. Pasolini, con E. Marsan, J. Froggat, K. Dury, al cinema da Giovedì 12 Dicembre

John May è un impiegato del Comune di Londra, addetto di un particolare ufficio (che non pochi, al giorno d’oggi definirebbero “spreco di soldi pubblici”): è l’angelo custode delle persone morte in solitudine, di cui si occupa negli ultimi momenti, nell’organizzazione delle esequie, nella ricerca dei parenti. Ma quando, complice un ridimensionamento degli uffici, viene licenziato, May vorrà sbrigare un’ultima pratica che lo riporterà al piacere di vivere. Film recensito positivamente all’unanimità, Still Life parla di senso civico e rispetto in un’epoca che trova difficoltà ad elevarsi dai più immediati bisogni materiali e riesce a trasmettere il suo messaggio in modo efficace e poetico. Da non perdere.

Tornando per un attimo a temi più leggeri, domani sarà nelle sale cinematografiche l’ultimo film di Pieraccioni, Un fantastico via vai. Protagonista è Arnoldo Naldi, uomo di mezz’età scaricato dalla moglie che ne approfitta per riprendere in mano la sua vita e va a coabitare con degli studenti universitari. Il film è gradevole ma non come i migliori del comico toscano e, in generale, appare come una caricatura del suo I Laureati (1995). Per chi volesse, in ogni caso, ridere in modo spensierato per circa 90 minuti e non trovasse niente di meglio sarà di certo un film gradevole.

PUSSY RIOT – A PUNK PRAYER, di M. Lerner e M. Pozdorovkin, con M. Alyokhina, N. Tolokonnikova, Y. Samutsevich, al cinema da Giovedì 12 Dicembre

Film-documentario destinato a far discutere sul controverso caso delle Pussy-Riot, le cantanti ribelli arrestate e poste sotto processo nel 2012. Come ricorderete, tre ragazze del gruppo furono fermate dopo che, il 21 Febbraio dello scorso anno, avevano inscenato una protesta sotto forma di preghiera alla Madonna, affinché liberasse la Russia da Putin. La regia segue da un lato la vicenda processuale della Alyokhina, della Tolokonnikova e della Samutsevich, che tanto scalpore fece all’epoca e continua a farne tutt’oggi, e dall’altro si interroga sulla situazione dei diritti delle minoranze “dissidenti” in Russia, strette da Putin e dalla Chiesa Ortodossa. 

MOLIERE IN BICICLETTA, di P. Le Guay, con F. Luchini, L. Wilson, M. Sansa, al cinema da Giovedì 12 Dicembre

Curiosa commedia alla francese, leggera al punto giusto che, sulla falsariga di Quasi Amici, si propone di replicare il successo di tanti fortunati predecessori. Protagonisti due uomini di spettacolo, l’uno in carriera, l’altro ritiratosi, che tentano di mettere in scena Il Misantropo. Tra amicizia e incomprensioni si inserisce Francesca, una donna che farà sfidare i due attori, parallelamente alla disputa per chi debba interpretare il loro ruolo preferito. Per chi apprezza il genere sarà di certo un buon film da trovare sotto l’albero.
Ad un occhio più disincantato l’opera di De Guay svelerà una non troppo celata critica al mondo dello spettacolo e ai suoi meccanismi, le sue finzioni, ma anche a una società che troppo spesso si muove come se tutti noi ci agitassimo su un palcoscenico, mascherandoci a vicenda le nostre reali intenzioni.

Concludiamo la puntata di oggi dandovi notizia dell’uscita, sempre a partire da domani, di due lavori natalizi: Il segreto di Babbo Natale e Lo schiaccianoci della Royal Opera House.

Roberto Saglimbeni

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...